HomeSenza categoriaTirocini formativi, Boccardo: “Non possono essere considerati un’area di parcheggio”

Tirocini formativi, Boccardo: “Non possono essere considerati un’area di parcheggio”

Lo scetticismo della segretaria regionale della Uil sullo strumento, messo in campo dalla Regione a sostegno di chi è fuori dal mercato del lavoro


CAMPOBASSO. Una regione divisa in due. E’ la valutazione che la segretaria della Uil Molise Tecla Boccardo fornisce del Molise, valutando la presentazione delle domande di accesso ai tirocini formativi.

“Da una parte la provincia di Isernia – afferma la sindacalista – dove regna la desertificazione aziendale, con poche attività produttive e di conseguenza scarsa domanda di manodopera e ancor più esigua offerta di nuova occupazione; naturale che le occasioni per utilizzare i tirocini da parte delle aziende, e pertanto opportunità offerte ai disoccupati, siano scarse o nulle. Infatti pochissime sono le domande pervenute. Dall’altra parte la provincia di Campobasso e ancor più specificatamente l’area del Basso Molise: un tessuto produttivo in prevalenza privato, un po’ di aziende che assumono, un’occupazione che dà timidi segnali di ripresa o comunque di tenuta. Risultato: un ben maggior numero di richieste di attivazione dei tirocini.”

“Certo – continua la sindacalista – ci sarebbe da chiedersi se le modalità di presentazione di questa opportunità di ingresso nel mondo del lavoro siano state le più opportune. Ma, soprattutto, se non si fosse depauperato il patrimonio di competenze e di esperienza dei Centri per l’Impiego con il mancato rinnovo dei contratti di lavoro. Se la Formazione professionale, altro importante sistema di supporto alla crescita, fosse già perfettamente operativa, se ci fosse ‘un’idea forte’ di sviluppo economico, occupazionale e sociale anche il film dei tirocini sarebbe stato diverso: più in sintonia con i territori. Arriva oggi – ha quindi affermato Boccardo il nuovo bando di inserimento e reinserimento (in pubblicazione sul BURM) che mira a rispondere anche a quelle che sono le esigenze degli ex dipendenti dello zuccherificio”.

Quindi la valutazione sui tirocini, che per la Uil devono essere essere una corsia privilegiata di accesso al mondo del lavoro (mediante un contatto diretto fra datore di lavoro e lavoratore, e grazie alla formazione professionalizzante) “e non possono essere utilizzati come un’area di parcheggio per chi non ha ancora trovato una ricollocazione vera, solo al fine di garantisce quattro soldi al lavoratore e allo scopo di assicurare lavoro quasi gratuito alle aziende”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Carpinone celebra San Rocco: tornano i giochi popolari e la gara...

Appuntamento domenica 14 e lunedì 16 agosto per una due giorni di divertimento e spettacolo CARPINONE. Tornano i giochi popolari in piazza a Carpinone. Dopo...