HomeNotizieCRONACARuba denaro nell’azienda in cui lavora da dieci anni: arrestato dipendente ‘infedele’

Ruba denaro nell’azienda in cui lavora da dieci anni: arrestato dipendente ‘infedele’

Si tratta di un 52enne molisano, scoperto sul fatto grazie alla telecamera installata dal proprietario di un’importante azienda della zona industriale di Campobasso e dagli accertamenti della Squadra Mobile. Per lui domiciliari, in attesa del processo per direttissima


CAMPOBASSO. Aveva sottratto denaro all’azienda per cui lavorava da oltre dieci anni. La Polizia di Campobasso ha arrestato in flagranza di reato S.G., un molisano di 52 anni, responsabile di furto aggravato.

Tutto è nato dalla denuncia che la Squadra Mobile ha ricevuto nei giorni scorsi dal titolare di una importante società che opera nella zona industriale di Campobasso, che ha segnalato un importante ammanco di cassa, 14mila euro, avvenuto nel periodo compreso tra il 2014 e il 2016.

L’azienda si era vista costretta a iscrivere la perdita in bilancio, tuttavia dall’esame delle scritture contabili era stato accertato che nei tre anni presi in esame risultavano contabilizzate fatture per acquisti inesistenti o che non trovavano riscontro nei partitari delle ditte fornitrici; scritture contabili di acquisto differenti dagli scontrini fiscali allegati alla prima nota di cassa ad uso interno (in sostanza l’importo contabilizzato era maggiorato rispetto al documento fiscale di base). Ma anche voci di spesa relative ad acquisti carburante, i cui importi risultanti dalla prima nota di cassa ad uso interno differivano dalla scheda carburante, fatture di vendita incassate e registrate sulla prima nota cassa ad uso esterno come ‘contante’, mentre nel registro dei passaggi interni risultavano riportate come ‘bonifico’ bancario. Accertati inoltre anche ammanchi di denaro contante.

Per tutelarsi, l’imprenditore ha quindi installato una telecamera nascosta nell’azienda e da luglio 2017 ha registrato la condotta del dipendente sospetto ‘infedele’, che ripetutamente ha sottratto somme di denaro dalla cassa, per importi variabili dalle 10 alle 50 euro al giorno.

La Squadra Mobile ha quindi avviato servizi di polizia giudiziaria, che hanno consentito di documentare che nella giornata del 20 ottobre l’uomo si è impossessato di una banconota di 50 euro, sottraendola dalla cassa e ponendola nel suo portafogli. La perquisizione personale ha dato esito positivo e l’uomo è stato arrestato per furto aggravato. Il magistrato di turno Nicola d’Angelo ha disposto gli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza per direttissima, prevista per oggi, in cui l’imputato dovrà rispondere anche del reato di truffa aggravata e continuata.

Alla luce dei reati contestati, all’uomo sono stati ritirati in via cautelare due fucili di cui era in possesso, in attesa dei conseguenti provvedimenti amministrativi.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Carpinone celebra San Rocco: tornano i giochi popolari e la gara...

Appuntamento domenica 14 e lunedì 16 agosto per una due giorni di divertimento e spettacolo CARPINONE. Tornano i giochi popolari in piazza a Carpinone. Dopo...