HomeSenza categoriaEmergenza cinghiali in provincia di Isernia: si cercano soluzioni

Emergenza cinghiali in provincia di Isernia: si cercano soluzioni

La Coldiretti ha organizzato per il 6 novembre un incontro ad Agnone per fare il punto della situazione e chiedere interventi efficaci, compreso il reperimento delle risorse per risarcire i danni


AGNONE. Danni all’agricoltura, ma anche incidenti stradali. Sono tante le criticità legate alla massiccia presenza di cinghiali che, ormai da mesi, si sta registrando in provincia di Isernia. Una situazione che ormai ha assunto i contorni di una vera e propria emergenza. Per questo scende in campo la Coldiretti che ha promosso un incontro ad Agnone per il prossimo 6 novembre.

“La situazione è ormai diventata insostenibile – ribadisce la Coldiretti – . Ai danni provocati nelle campagne molisane dai cinghiali e dalla fauna selvatica (ci sono zone dove ormai non è più possibile realizzare un raccolto) si aggiungono quotidianamente, con una cadenza sempre più ricorrente, quelli provocati dagli incidenti stradali, per non parlare dei rischi all’incolumità fisica determinata dalle scorribande di lupi ed ungulati nei centri urbani. Coldiretti, che ha sostenuto fin dal primo momento l’azione della Regione Molise, che indubbiamente è stata tra le più propositive a livello nazionale, nel confronto col Governo centrale, adesso chiede un sereno confronto con il consigliere regionale delegato alla Caccia, Cristiano Di Pietro”.

Un momento di confronto dunque quello che si terrà presso il teatro italo-argentino di Agnone. Data l’importanza e la delicatezza dell’argomento, Coldiretti ha invitato tutti i sindaci dei Comuni della provincia pentra nonché il presidente della Provincia, Lorenzio Coia, ed il prefetto di Isernia, Fernando Guida. “Sarà l’occasione per fare il puto su due distinte direttrici che contraddistinguono il fenomeno – si legge in una nota stampa -. Da un lato infatti bisogna conoscere le ultime novità circa l’operato della Regione Molise, dal momento che il consigliere Di Pietro ha predisposto una serie di iniziative tendenti al riequilibrio e contenimento della fauna selvatica. Dall’altro occorre trovare la soluzione sula partita del reperimento delle risorse per il risarcimento dei danni da fauna selvatica, che ha fortemente compromesso l’attività di centinaia di imprenditori agricoli”.

L’appuntamento, che oltre al consigliere regionale Di Pietro, prevede gli interventi del perfetto Guida, del presidente della Provincia Coia, di una rappresentanza di sindaci e del Delegato Confederale di Coldiretti Molise, Eugenio Torchio, è previsto per le ore 18 e vedrà come moderatore il direttore regionale di Coldiretti Molise, Saverio Viola.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Teatro a 1000 metri, il Rudens di Plauto in scena

Teatro a Mille metri, pubblico e consensi al ‘Sannitico’ di Pietrabbondante:...

Ospiti del sindaco Antonio Di Pasquo per la serata conclusiva con la commedia plautina 'Rudens' il Presidente Donato Toma e l'assessore Vincenzo Cotugno PIETRABBONDANTE. Si...