HomeNotizieCRONACATenta di lanciarsi dal balcone al quinto piano, i carabinieri lo salvano

Tenta di lanciarsi dal balcone al quinto piano, i carabinieri lo salvano

E’ successo a Termoli. Un vicino di casa ha visto il giovane sporgersi nel vuoto ed ha chiamato i soccorsi. I militari sono riusciti a distrarlo, facendolo parlare e con la scusa della consegna di un pacco, per poi convincerlo a rientrare in casa


TERMOLI. Tenta di lanciarsi dal balcone di casa, al quinto piano. I carabinieri lo salvano in extremis. E’ successo a Termoli, dove un giovane ha minacciato di gettarsi di sotto. Un vicino di casa lo ha visto sporgersi nel vuoto e gli ha urlato di stare fermo. Il ragazzo gli ha dato ascolto, ma non è sceso e ha continuato a giocare pericolosamente. A quel punto è partita la richiesta di aiuto alle forze dell’ordine, con l’arrivo immediato dei carabinieri del Radiomobile di Termoli.

Uno dei militari è salito al quinto piano, mentre l’altro ha tentato di intrattenere il giovane dalla strada, facendolo parlare. Il giovane inizialmente si è sfogato e il militare è stato molto bravo ad ascoltarlo e a distrarlo, poi gli ha detto che il collega doveva consegnargli un pacco urgente, a lui indirizzato.

L’iniziale titubanza è stata vinta dalle parole del carabiniere, che è riuscito a farlo allontanare dal balcone, mostrandogli un pacco e successivamente convincendolo ad aprire la porta dell’appartamento.

Una volta aperto l’uscio i due carabinieri lo hanno rassicurato, gli hanno chiesto se potevano avvicinarsi e lui dopo l’iniziale titubanza si è convinto. I militari hanno continuato a parlargli in maniera calma, in attesa dell’arrivo dei familiari, nel frattempo allertati. Una volta accanto, un carabiniere lo ha abbracciato.

In quel momento entrambi i militari avevano paura di un gesto improvviso e sconsiderato del giovane, ma i momenti di tensione si sono conclusi con un sospiro di sollievo quando l’emergenza è rientrata.

Il giovane è stato portato nell’automedica del 118, arrivata pochi istanti dopo: il ragazzo si è sottoposto volontariamente alle cure del caso, acconsentendo al trasporto in ospedale. Ai carabinieri i ringraziamenti dei familiari del giovane, per un intervento davvero provvidenziale.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

‘Vivere con Cura’, doppio appuntamento con la rassegna

L’iniziativa a Campobasso CAMPOBASSO. Martedì 31 gennaio, presso la BiblioMediaTeca comunale in via Roma a Campobasso, alle 18.15, si terrà l’incontro ‘Ritorno alla terra –...