HomeNotizieSPORTPallavolo Isernia, settimana intensa per la maschile

Pallavolo Isernia, settimana intensa per la maschile

Bene l’U18 vincente a Campobasso, grande successo per il regional day alla palestra SGL di San Lazzaro con il coach Fanizza


Settimana molto intensa quella della Pallavolo Isernia sul fronte maschile.
Sabato infatti la Prima Divisione è iniziata con una sconfitta per 3-1 (20-25, 25-23, 25-20, 25-21) in trasferta a Venafro. Nonostante l’ottima partenza è una gara altalenante, ma nel complesso positiva, la squadra di coach Piccirillo si è dovuta arrendere alla maggiore esperienza venafrana.
Lunedì invece esordio vincente in U18 in quel di Campobasso. I ragazzi Isernini si sono imposti per 3-2 (17-25, 25-13, 25-16, 19-25, 14-16) dimostrando grande determinazione e forza di reagire, recuperando una partita che sembrava persa.
Martedì è stata la giornata del Regional Day, tutti i giovani pallavolisti molisani nati tra il 2002 e 2004 si sono ritrovati nella palestra SGL di Isernia per svolgere un allenamento guidato dall’allenatore della nazionale pre-juniores Vincenzo Fanizza. Questi incontri annuali permettono ai tecnici federali di monitorare la situazione nazionale degli atleti, indirizzare i tecnici verso determinati lavori per completare lo sviluppo dell’atleta e scovare qualche giovane promessa.
La settimana ha visto protagoniste anche le ragazze in Prima Divisione e U18 doppia sconfitta per 3-0 contro Ururi e Termoli.
I prossimi appuntamenti vedono le ragazze impegnate oggi in U14 contro Pescolanciano e domani in Prima Divisione contro l’Effesport.
Per i ragazzi invece si riprende il 26 per l’U18 in casa contro il Venafro Volley e il 4 febbraio per l’esordio casalingo in Prima Divisione contro il Kalena Volley di Larino.

Dp

 

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Pasqua, il Comune rilancia la tradizione del Giovedì Santo con il...

Per abbellire la città durante i prossimi giorni di festa, come spiega l’assessore alle Attività produttive Paola Felice. Il regolamento per partecipare CAMPOBASSO. Il Comune...