Questa mattina il governatore Paolo di Laura Frattura ha informato il Ministero dell’Interno della modifica alla soglia di sbarramento della nuova legge elettorale. La data del 22 aprile resta la più probabile


CAMPOBASSO. Elezioni Regionali, l’annuncio sulla data del voto atteso ad horas. Il governatore Paolo di Laura Frattura ha avviato questa mattina il confronto con il Ministero dell’Interno, per formalizzare la modifica, deliberata in Consiglio, della soglia di sbarramento per le coalizioni della nuova legge elettorale: dal 10 all’8 per cento. E soprattutto per definire il giorno in cui il Molise tornerà alle urne.

L’8 aprile, o più probabilmente il 22 aprile, queste le date sulle quali si discute, mentre appare più improbabile l’ulteriore rinvio delle elezioni a maggio, per accorparle alle Amministrative che coinvolgeranno diversi comuni del Molise.

Un confronto, quello tra Regione e Ministero, che dovrà essere allargato anche alla Prefettura. A partire da domani, hanno fatto sapere da Palazzo Vitale, in considerazione degli impegni istituzionali del prefetto di Campobasso Maria Guia Federico, oggi a Roma. L’approfondimento di questa mattina segue la conversazione che il presidente Frattura ha avuto nei giorni scorsi con il ministro dell’Interno Marco Minniti, sul passaggio dell’informatizzazione della nuova legge elettorale. Indispensabile, secondo il Viminale.

Intanto cresce l’attesa sulla data del voto. Il governatore potrebbe annunciarla nella seduta di oggi del Consiglio regionale, convocato per approvare il Bilancio, dopo la ‘maratona’ di sabato. Sempre che arrivi l’indicazione dalla capitale. Nel frattempo regna ancora l’incertezza. 

C.S.