HomeNotizieCRONACAAccusato di violenze in famiglia: 55enne finisce in carcere

Accusato di violenze in famiglia: 55enne finisce in carcere

Per non aver rispettato la misura dell’allontanamento da casa. Notificata anche una denuncia per danneggiamento, per aver ribaltato una scrivania in Commissariato e fatto cadere un computer


TERMOLI. Era stato allontanato da casa, per aver commesso violenze nei confronti dei familiari. E’ finito in carcere K.M.V., polacco di 55 anni da tempo residente a Termoli, accusato di aver violato le prescrizioni che doveva rispettare.

Dopo la segnalazione degli operatori del Commissariato di Termoli, per inosservanza delle misure, il Gip del Tribunale di Larino ha emesso l’ordinanza di aggravamento della misura restrittiva, sostituendo l’allontanamento da casa con la reclusione in carcere.

Al momento della notifica del provvedimento i poliziotti hanno anche denunciato l’uomo per danneggiamento. Una volta nell’ufficio di Polizia il 55enne si era infatti lasciato andare a gesti inconsulti, ribaltando una scrivania e provocando la caduta di un computer. Adesso si trova nel penitenziario di Larino.

Unisciti al nostro gruppo Whatsapp per restare aggiornato in tempo reale: manda ISCRIVIMI al numero 3288234063

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Agri for food, open day all’Unimol: tra seminari e laboratori per...

Domani, 22 marzo, al  Dipartimento Agricoltura, Ambiente e Alimenti CAMPOBASSO. Arriva il nuovo incontro di orientamento dell’Università degli Studi del Molise che si rivolge, in...