HomeSenza categoriaMario Pietracupa risponde all’appello delle Acli: confronto su giovani, Europa e ambiente

Mario Pietracupa risponde all’appello delle Acli: confronto su giovani, Europa e ambiente

SPAZIO ELETTORALE/ A Isernia l’incontro del candidato alla Camera con l’Associazione dei lavoratori cattolici


ISERNIA. E’ stato ospite delle Acli di Isernia ieri mattina, il presidente della Fondazione Neuromed Mario Pietracupa. A dare il benvenuto al candidato molisano al Parlamento tutti i rappresentanti delle Acli di Isernia e Campobasso. In prima fila il presidente di Isernia e commissario delle Acli di Campobasso Enzo Scialò, che con il presidente regionale Franco Grande ha fatto gli onori di casa.

“Non solo una visita di cortesia – ha esordito il presidente Pietracupa – la mia è una testimonianza concreta di quanto ritenga importante partire dall’ascolto. Oggi ancor più che in passato la politica deve capire che prima viene l’ascolto. Di tutti, di chiunque. E voi in particolare, in quanto – come grande organizzazione nazionale dei lavoratori cattolici – avete la possibilità di essere portatori di istanze collettive. La politica deve porsi come interlocutore e io voglio essere con voi concreto risolutore di problematiche comuni a un più ampio numero di cittadini”.

Presenti all’incontro anche i presidenti della Fap-Acli di Campobasso Giuseppe Minicucci, quello di Isernia Nicolino Sciarra, i direttori del Patronato Acli di Campobasso Gerardo Di Muro, quello di Isernia Anna Maria Totaro, il presidente di Acli Terra Isernia Francesco D’Orsi e il coordinatore regionale delle Acli Molise Ignazio Catauro.

Durante l’incontro Scialò ha consegnato a Pietracupa la tessera delle Acli 2018. “Accoglierlo di nuovo, dopo tanti anni nella famiglia Acli – queste le parole del presidente Acli – per noi è motivo di orgoglio. Siamo convinti che l’impegno nel sociale di Pietracupa sarà intenso e concreto”.

Numerosi gli interventi dei presenti per sollecitare Pietracupa sulle tante cose da fare in Molise. In particolare, il candidato alla Camera ha voluto soffermarsi sulle politiche rivolte ai giovani, che “non possono essere ostaggio di precarietà a vita – ha detto il presidente della Fondazione Neuromed – Non c’è più tempo da perdere, questa rappresenta la vera priorità per la nostra regione. Bisogna avere il coraggio di dire la verità: la nostra regione vive un serio problema di spopolamento, di marginalizzazione e desertificazione socio-economica preoccupanti. Bisogna ridisegnare le politiche degli investimenti pubblici, soprattutto per quanto riguarda le infrastrutture strategiche. E poi l’Europa – ha concluso Pietracupa – non può più essere matrigna, bisogna insistere per cambiare passo. L’Unione europea deve essere per tutti una vera patria, una mamma che accoglie e non divide”.

Unisciti al nostro gruppo Whatsapp per restare aggiornato in tempo reale: manda ISCRIVIMI al numero 3288234063

 

 

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Venafro, fervono i preparativi in vista della ricorrenza di San Nicandro:...

Ecco i nominativi. Prevista anche una lotteria la cui estrazione si terrà però a luglio VENAFRO. Fervono i preparativi a Venafro per i festeggiamenti in...