HomeSatiraTurzotimeTurzotime0109

Turzotime0109

Fino al 3 marzo si volevano candidare tutti. Erano tutti coraggiosi!
Mario Ruspa si sentiva meglio di Di Pietro e meglio di Frattura ma Tonino e Paolo non volevano lasciare spazio. Nicola Recchianterra diceva che ci voleva uno del popolo e no a Di Giacomo. Ma un giudice è sempre un giudice e allora si doveva candidare Enzino.

Dal 5 marzo, non si trova nessuno. Di Pietro ha detto che deve potare l’olivo e sistemare la campagna di Montenero. Frattura ha detto che è meglio fare un programma che candidare a lui. Ruta ha detto che teneva una cosa da fare con Leva e non poteva candidarsi. Di Giacomo ha detto che non ci stanno le conidizioni e manco a lui se ne tiene di candidarsi.

Allora abbiamo detto a Ruzzone: “Vai avanti tu… che a noi ci scappa da ridere!”
Ruzzone, che ancora non ha capito che cosa è successo il 4 marzo, ha detto che è pronto sia per il centrodestra che per il centrosinistra.
Kuscì z’abbusca na mazzata e ved’ quatt’ o cink stell’ pur’ iss.

Unisciti al nostro gruppo Whatsapp per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del quotidiano isNews: manda ISCRIVIMI al numero 3288234063

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Poste, un annullo filatelico per la ‘Ndocciata di Agnone

Il servizio temporaneo sarà attivato sabato AGNONE. Come annunciato nei giorni scorsi dal sindaco Daniele Saia, in occasione della ‘Ndocciata di Agnone in programma sabato...