HomeNotizieCULTURA & SPETTACOLIIl Tartufo nero più pregiato conquista San Pietro Avellana

Il Tartufo nero più pregiato conquista San Pietro Avellana

L’11 e 12 agosto stand, menu degustazione, gara cinetartuficola e il concerto di Alan Sorrenti. Il comune altomolisano fa parte di Città del Tartufo con la candidatura a Patrimonio immateriale Unesco


SAN PIETRO AVELLANA. Tutto pronto per la 29esima edizione della ‘Fiera del Tartufo nero’, sabato 11 e domenica 12 agosto 2018. Un’esposizione che quest’anno si consolida all’insegna della qualità, con gli stand imbanditi del tartufo più pregiato, menu di degustazione a tema, eventi collaterali e concerti di grandi artisti, tra cui Alan Sorrenti (il 12 agosto alle 21.00).

San Pietro Avellana come terra di tartufo fa parte dell’associazione nazionale Città del Tartufo, che comprende circa 50 realtà territoriali e istituzionali, e che ha presentato la candidatura come Patrimonio immateriale UNESCO della “cerca e cavatura del tartufo in Italia: conoscenze e pratiche tradizionali”. Francesco Lombardi, sindaco di San Pietro Avellana, è vicepresidente dell’associazione Città del Tartufo. “La Fiera del Tartufo Nero – dice – ci permette di qualificarci ulteriormente in termini di contenuto. Celebriamo il tartufo più pregiato, che identifica il nostro territorio e la nostra regione. E lo facciamo con un evento ormai storico, che attira amanti della buona gastronomia da varie località italiane. Quest’anno, inoltre, in occasione della Mostra Mercato del Tartufo Bianco di novembre, faremo una tappa intermedia promuovendo il tartufo molisano a Fico di Bologna, il parco agroalimentare più grande del mondo”. L’appuntamento da Fico con le Città del Tartufo sarà il 6 e 7 ottobre 2018. Dunque, la Fiera del Tartufo Nero di San Pietro Avellana, già punto di riferimento per la gastronomia del settore nel centro-sud italiano, punta ad ampliare i suoi orizzonti, anche in vista dell’edizione dedicata al Tartufo Bianco pregiato (24esima edizione il primo weekend di novembre 2018) San Pietro Avellana, immersa tra foreste e nel territorio della Riserva Mab della Biosfera UNESCO, vanta un microclima ideale per la crescita dei preziosi tartufi neri e bianchi, apprezzati in tutta Italia.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Poste, un annullo filatelico per la ‘Ndocciata di Agnone

Il servizio temporaneo sarà attivato sabato AGNONE. Come annunciato nei giorni scorsi dal sindaco Daniele Saia, in occasione della ‘Ndocciata di Agnone in programma sabato...