Il bilancio dell’operazione ‘Taxi Driver’ condotta dalla polizia in collaborazione con la Guardia di finanza


ISERNIA. Sprovvista di autorizzazioni, chiusa una discoteca a Isernia e sanzionato il titolare.

Questo il bilancio dell’operazione ‘Taxi Driver’, voluta dalla polizia di Stato di Isernia per contrastare l’impiego irregolare di personale all’interno dei locali di intrattenimento e spettacolo, ed eseguita in collaborazione con la guardia di finanza.

Ed ecco che gli agenti, in occasione della ‘Festa della Musica’, hanno controllato una discoteca all’aperto sita alla periferia del capoluogo pentro, verificando l’assenza di autorizzazioni, anche in ordine alla sicurezza. E ne hanno disposto l’immediata chiusura.

Il titolare dell’esercizio è stato multato per aver impiegato tre addetti alla sicurezza non iscritti negli appositi elenchi istituiti in prefettura. Questi e i lavoratori dovranno ora corrispondere una somma di oltre 1600 euro ciascuno. Non è tutto. E’ stato altresì contestato a suo carico l’impiego non regolare di complessive 9 persone, tra cui anche baristi e tecnici. Non era stata comunicata, infatti, l’assunzione dei soggetti al centro per l’impiego, non ottemperando così agli obblighi contributivi e assistenziali. Ancora, l’uomo avrebbe esercitato l’attività mediante personale non autorizzato e per questo ha ricevuto un’ulteriore sanzione di oltre mille euro.

Non è finita. Nel corso delle attività di polizia, nella zona del centro storico di Isernia, sono state denunciate altre otto persone per disturbo del riposo e della quiete pubblica, tra loro due titolari di locali pubblici.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti “mi piace” al nostro gruppo ufficiale https://www.facebook.com/groups/522762711406350/