Terminati i lavori di adeguamento sismico, riprendono le lezioni presso la storica sede di Via Leopardi. L’inaugurazione lunedì 22 ottobre


ISERNIA. Riapre i battenti, dopo due anni di stop, il Liceo ‘Cuoco’ di Isernia. Terminati i lavori di consolidamento e adeguamento sismico, la sede storica di via Leopardi è pronta ad accogliere, nuovamente, i suoi circa 500 studenti.

Gli interventi – si ricorda – sono iniziati nell’agosto del 2016 e terminati a marzo 2018, grazie a un finanziamento del Miur di 1 milione di euro. Oltre alle aule didattiche sono tornati fruibili i Laboratori: Linguistico (Inglese, Tedesco, Francese), di Informatica, di Fisica, di Chimica e le Aule Lim.

LOCANDINA cuocoLa cerimonia di inaugurazione avrà luogo lunedì 22 ottobre. Tre i momenti salienti dell’evento: alle ore 10,00 il taglio del nastro e la benedizione, rito che sarà officiato da Monsignor Camillo Cibotti. A seguire l’accoglienza della Dirigente Scolastica Mariella Di Sanza, in aula magna, e gli interventi delle autorità: la Dirigente dell’Usr Molise Anna Paola Sabatini, il Presidente della Provincia di Isernia Lorenzo Coia, l’assessore regionale all’Istruzione Roberto Di Baggio, il Sindaco di Isernia Giacomo D’Apollonio, l’Ingegner Buccini in rappresentanza dell’Ici Srl che ha eseguito i lavori, il Procuratore Carlo Fucci, il Prefetto di Isernia Fernando Guida. E, infine, sarà la volta della consegna delle chiavi.

Un ruolo rilevante nella giornata di festa lo avranno gli studenti con intermezzi musicali e la lettura di passi scelti per riflettere sull’importanza dell’istruzione nella storia italiana.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti “mi piace” al nostro gruppo ufficiale