Dure le parole di Nicola Ellenico nei confronti del numero uno del Carroccio in Molise. Lanciato l’appello al leader Salvini


RIPALIMOSANI. Ancora un abbandono. Il coordinatore della Lega a Ripalimosani, Nicola Ellenico, lascia l’incarico e polemizza con il vertice regionale Luigi Mazzuto: “Ci porta nel baratro”. Inoltre, lancia un accorato appello al leader Salvini affinché provveda al Commissariamento del partito in Molise.

Si acuisce lo scontro interno al Carroccio tra l’assessore regionale e la consigliera Aida Romagnuolo, con quest’ultima che sembra fare il pieno di consensi a scapito del numero uno della Lega Molise. A Mazzuto è imputata, tra le altre cose, l’eccessiva vicinanza a Forza Italia.

“Non ha più senso restare a coordinare l’attività della Lega a Ripalimosani – afferma Ellenico – perché, nonostante io e gli altri attivisti abbiamo dato molto alla Lega sia alle elezioni politiche che regionali, noi militanti, iscritti e dirigenti del partito in Molise, siamo ostaggio di Mazzuto che, a sua volta, è ostaggio della Giunta regionale. Questo perché egli è un assessore a tempo, ad orologeria, e quindi non potrà mai aprire esprimere un suo diniego.

Sulla scorta di ciò, rassegno le mie irrevocabili dimissioni da Coordinatore cittadino della Lega Ripalimosani. Naturalmente, resterò sempre al fianco di Aida Romagnuolo. Ho compreso che, con Mazzuto, – conclude Ellenico – la Lega nel è destinata a scomparire essendo egli allineato a Forza Italia, il partito del presidente, lo stesso partito nel quale ha militato per oltre 25 anni. Mi appello a Salvini, affinché provveda a commissariare urgentemente la Lega nel Molise”.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti “mi piace” al nostro gruppo ufficiale