HomeNotizieCRONACAMigrante sferra un pugno al titolare di un bar del centro per...

Migrante sferra un pugno al titolare di un bar del centro per sottargli il computer: arrestato

Si tratta di un uomo di origine libica, richiedente asilo politico e ospite in una struttura di accoglienza della città. Deve rispondere di rapina, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. Prima ha chiesto la consegna di denaro, poi ha tentato di portar via un portatile ‘Apple’


CAMPOBASSO. Ha inseguito il titolare di un bar del centro di Campobasso, gli ha intimato di consegnargli il denaro che aveva e poi gli ha sferrato un pugno in un occhio, per portargli via il computer ‘Apple’.

E’ stato arrestato il cittadino libico di 32 anni, che ha presentato richiesta di asilo politico e che è ospite di una struttura di accoglienza della città, accusato di rapina ai danni del proprietario di uno dei caffè storici di Campobasso, in piazza Pepe. L’operazione è stata condotta ieri mattina dalla Squadra volante della Polizia, intervenuta dopo un episodio avvenuto nella notte tra sabato e domenica.

Il titolare del bar, dopo aver chiuso la sua attività (aperta tutta la nottata fino alle prime ore dell’alba), mentre stava andando via insieme a una dipendente è stato raggiunto da un cittadino di colore, alto circa 1,85, corporatura robusta e capelli lunghi, che lo ha aggredito prendendolo per il collo e richiedendogli la consegna del contante. Alla sua risposta negativa lo straniero gli ha sferrato un pugno all’occhio destro ed approfittando del suo stato di debolezza e confusione gli ha strappato dalla spalla la borsa, contente il pc portatile di valore di 2mila euro. Quindi ha tentato di scappare.

Immediata la richiesta di intervento alla Polizia, che grazie alla descrizione fornita ha rintracciato subito l’extracomunitario nei pressi di Via Sant’Antonio Abate, con addosso la borsa col pc, poi restituita al proprietario.

A seguito dell’aggressione il titolare del bar è stato medicato dal personale del 118, che ha diagnosticato le lesioni subite. L’individuazione fotografica ha consentito all’uomo di riconoscere l’autore della rapina, che portato in Questura si è alzato improvvisamente dalla sedia, andando in escandescenza. Dopo aver inveito contro gli operatori di Polizia, il migrante ha preso le spillette della spillatrice, le ha ingerite, per poi danneggiare anche le suppellettili dell’Ufficio della Polizia scientifica. Immediato l’intervento degli operatori, che hanno richiesto l’intervento del 118. L’uomo è stato portato al ‘Cardarelli’, dove i sanitari gli hanno somministrato calmanti.

Le notizie apprese sul conto dell’arrestato da alcuni giovani del capoluogo, lo indicano quale soggetto violento, prepotente, con aggressività spiccata per futili motivi, già responsabile di atti di prevaricazione avvenute a Campobasso, non portate all’attenzione delle forze dell’ordine per paura di ritorsioni. Le indagini da parte della Polizia sono in corso.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti “mi piace” al nostro gruppo ufficiale

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Tullio De Piscopo ed Ernesto Vitolo: due raggi di sole sul...

Il grande batterista suonerà a San Massimo il 22 luglio, lo storico tastierista di Pino Daniele si esibirà all’alba del 6 agosto sul pianoro...