HomeSenza categoria‘Diamoci una mano’: la Caritas di Campobasso inaugura il servizio colazione per...

‘Diamoci una mano’: la Caritas di Campobasso inaugura il servizio colazione per poveri

In occasione della Giornata mondiale dei poveri questo pomeriggio, alla ‘Casa degli Angeli’, l’apertura del distributore delle colazioni


CAMPOBASSO. “In ogni cosa vi ho mostrato che bisogna venire in aiuto ai deboli”. La giornata mondiale dei poveri istituita lo scorso anno da Papa Francesco, stimola le realtà periferiche dei piccoli centri urbani come il capoluogo del Molise, Campobasso, a realizzare iniziative concrete in favore delle prossimità e dei poveri. La rinascita delle città e dei piccoli borghi parte anche da un’economia solidale che pone al centro la persona . La caritas diocesana guidata da don Franco D’Onofrio promuove il progetto “Diamoci una mano” con la finalità di offrire il servizio colazioni presso la mensa caritas “Casa degli Angeli” grazie ai fondi 8×1000 della Chiesa Evangelica Battista delle comunità di Ripabottoni, Macchia Valfortore e di Campobasso.

Questo pomeriggio, sabato 17 novembre 2018, alle ore 15:00, presso la sede della mensa caritas “Casa degli Angeli”, via Monte san Gabriele, inaugurazione del distributore delle colazioni alla presenza dell’arcivescovo di Campobasso – Boiano mons. GianCarlo Bregantini e dei Pastori con le comunità Evangelica Battista di Ripabottoni, di Macchia Valfortore e di Campobasso . “In ascolto dei poveri” e con lo sguardo alla quotidianità, l’arcivescovo Bregantini ha indicato un decaologo come stila di vita e mandato quotidiano anche al mondo dell’informazione che, quanto più è vicina alla prossimità, tanto più incide sulla vita di tutti i giorni. “Questo povero grida e il Signore lo ascolta” dal salmo 34, è il tema consegnato da papa Francesco per la II Giornata Mondiale dei Poveri e dal quale l’arcivescovo Bregantini ne ha redatto il decalogo con un forte richiamo agli esclusi e alle tante forme di marginalità e di esclusione sociale. “Anche una goccia di acqua nel deserto della povertà può essere un segno di condivisione per quanti sono nel bisogno. A partire da questa vicinanza concreta e tangibile che prende avvio un genuino percorso di liberazione e di giustizia”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti “mi piace” al nostro gruppo ufficiale 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Racconti nella rete, con ‘Diverso da chi? Alessio Manfredi Selvaggi vince...

Nuovo riconoscimento per il 17enne di Campobasso, già nominato Alfiere della Repubblica. La pubblicazione nell’antologia e la cerimonia a Lucca CAMPOBASSO. Nuovo riconoscimento per Alessio...