HomeNotizieCULTURA & SPETTACOLICrociati e Trinitari, al presidente Santoro il ‘Benemerito dell’etica e virtù cavalleresca’

Crociati e Trinitari, al presidente Santoro il ‘Benemerito dell’etica e virtù cavalleresca’

Il prestigioso riconoscimento conferito dal Centro studi e ricerca Nundinae a sei personalità che in Italia hanno ottenuto particolari meriti in campo culturale e sociale. Le congratulazioni del sindaco Antonio Battista, per l’impegno nella salvaguardia e nella valorizzazione delle radici e delle tradizioni di Campobasso


CAMPOBASSO. Importante onorificenza per la città di Campobasso e per Giuseppe Santoro, presidente dell’Associazione Pro Crociati e Trinitari per le Rievocazioni storiche molisane, tra le sei personalità italiane alle quali è stato consegnato il ‘Benemerito dell’Etica e Virtù Cavalleresca’ da parte del Centro Studi e Ricerca Nundinae, con il patrocinio del Cers, il Consorzio europeo rievocazioni storiche. Un riconoscimento per particolari meriti ottenuti nel campo della cultura e del sociale.

Da sempre attivo non solo nel campo culturale, ma anche in quello sociale e del volontariato, Santoro ha incessantemente manifestato grande amore per la sua città, prendendo parte ed organizzando negli anni numerose iniziative promosse attraverso la storica Associazione dei Crociati e Trinitari, con il supporto dell’amministrazione comunale, della Provincia di Campobasso e della Regione Molise.

Sin dal 1998, infatti, con questo blasonato sodalizio campobassano, di cui negli ultimi anni ha assunto la presidenza, Santoro ha organizzato ed ideato attività e manifestazioni finalizzate alla valorizzazione della storia di Campobasso (cortei e rievocazioni storiche nella regione Molise e sul territorio nazionale) ma anche mirate alla diffusione della storia e delle radici campobassane, anche e soprattutto nelle nuove generazioni.

Eventi di successo (tra i quali gli ultimi e più conosciuti, Campobasso in Love, Concorso nazionale di Pittura Estemporanea, Mysterium Pacis, spettacoli teatrali promossi dalla sua 86Cento – Compagnia di Teatro Amatoriale) che hanno permesso di attrarre pubblico non solo da tutto il Molise ma anche da fuori regione con notevoli echi mediatici.

Senza dimenticare l’ultima ‘conquista’ portata a casa, grazie al primo passo verso il gemellaggio culturale con la città di Verona e quindi tra Giulietta e Romeo e i campobassani Delicata Civerra e Fonzo Mastrangelo. Grande la soddisfazione di Santoro e dell’intera associazione, per il lavoro e l’impegno profuso con grande passione e entusiasmo. Ora premiato con questo prestigioso riconoscimento.

A Santoro sono arrivate le congratulazioni del sindaco Antonio Battista. “Un ‘premio’ – ha scritto – al grande impegno che Santoro ha sempre messo per salvaguardare, valorizzare, promuovere e a diffondere la nostra storia e le tradizioni campobassane, tanto a livello locale quanto a livello nazionale attraverso l’organizzazione di importanti eventi e manifestazioni di assoluto successo”.

“Una passione, quella di Giuseppe Santoro – ha aggiunto Battista – che ha permesso di coinvolgere tante persone unite oggi dalla stessa voglia di non far morire il nostro passato, che è un prezioso tesoro da far conoscere e da tramandare alle nuove generazioni. Ai complimenti si aggiungono anche i miei più sentiti ringraziamenti – ha concluso il sindaco – perché tutelare le nostre radici significa gettare le basi di un futuro più solido”.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti “mi piace” al nostro gruppo ufficiale

 

 

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Museo dei Misteri di Campobasso

Giornate Fai d’autunno: ecco i luoghi aperti in Molise

La manifestazione di scena sabato 15 e domenica 16 ottobre CAMPOBASSO. tutto pronto per l’11esima edizione della Giornate FAI (Fondo Ambiente Italiano) d’Autunno. Sabato 15...