HomeNotizieCRONACAIsernia, 200 litri di alcol di contrabbando su un’auto a Gpl: fermata...

Isernia, 200 litri di alcol di contrabbando su un’auto a Gpl: fermata la ‘bomba viaggiante’

La Guardia di Finanza ha intimato l’alt alla Fiat Punto guidata da un 61enne con precedenti per furto e spaccio. Se il veicolo fosse rimasto coinvolto in un incidente sarebbe esploso provocando una strage. Le Fiamme Gialle tracciano il bilancio degli ultimi controlli eseguiti sul territorio


di Deborah Di Vincenzo

ISERNIA. Alcol di contrabbando, circa 200 litri, caricati a bordo di un’auto alimentata a Gpl. Una vera e propria ‘bomba viaggiante’ quella intercettata, fermata e sequestrata dai militari della Guardia di Finanza di Isernia. Sì, perché se quella Fiat Punto fosse entrata in collisione con un altro veicolo sarebbe esplosa provocando una strage.

Tutto è cominciato durante un’operazione di controllo in territorio di Sesto Campano. I militari hanno intimato l’alt all’utilitaria guidata da un 61enne di Benevento e residente in provincia di Chieti.

taniche 2Dai primi accertamenti si è scoperto che aveva a carico parecchi precedenti per furto e spaccio. Poi i finanzieri si sono accorti che in macchina c’erano 10 taniche di plastica contenenti 200 litri di alcol, prive del contrassegno di Stato. Erano state sistemate all’interno dell’abitacolo, sui sedili posteriori, e nel bagagliaio.
“Il liquido trasportato in una autovettura alimentata a Gpl – in condizione di assoluto pericolo, data l’elevata infiammabilità del prodotto, faceva praticamente dell’auto una potenziale ‘bomba viaggiante’, spiegano dal comando provinciale -: una eventuale collisione con altri veicoli, un’anomalia all’impianto elettrico, ancor peggio se avvenuti in una delle tante gallerie ubicate sul territorio pentro, avrebbe potuto provocare una strage”.

L’uomo, che non è stato in grado di spiegare la provenienza, la quantità e la composizione del prodotto trasportato per giustificarne il possesso, esibendo peraltro documentazione amministrativa di supporto irregolare, è stato denunciato per il reato di contrabbando.

L’auto è stata sottoposta a sequestro amministrativo per violazione al Codice della Strada, in quanto dotata di targa prova, si coperta da assicurazione, ma intestata ad una società che aveva cessato l’attività commerciale nel 2014.

IL BILANCIO. Quello messo in atto negli ultimi giorni è stato un vero e proprio giro di vite dei militari della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Isernia nel contrasto dei traffici illeciti in genere.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

La lunga notte degli artisti di strada, il 13 agosto ‘Termoli...

Spettacoli itineranti, musica, mangiafuoco e un laboratorio di danza in programma, nel borgo e sul mare TERMOLI. Un’intera serata dedicata agli artisti di strada. Le...