HomeNotizieCRONACATenta di violentare minorenni: nigeriano arrestato

Tenta di violentare minorenni: nigeriano arrestato

Una terza vittima, più grande di età, è riuscita a chiamare le forze dell’ordine che hanno dato il via alla caccia all’uomo, raggiunto oggi da un’ordinanza di custodia emessa dal Gip del Tribunale di Larino. L’operazione condotta dalla Polizia di Stato: gli episodi contestati all’extracomunitario, senza fissa dimora, sarebbero avvenuti all’inizio del mese di marzo


CAMPOBASSO. Ordinanza di custodia cautelare per un cittadino nigeriano, ristretto nel carcere di Larino, accusato di violenza sessuale.

Secondo gli inquirenti, per tre volte avrebbe provato ad abusare di altrettante ragazze, due delle quali minorenni. Violenze tentate, con brutalità, nei confronti di possibili vittime individuate in zone centrali di Termoli come la stazione ferroviaria oppure il sottopasso.

Lui. F.O, ha 32 anni, è un immigrato nigeriano che fino a qualche tempo fa risiedeva in un centro di accoglienza temporanea in un paese della costa. Ora è un ‘fantasma’, senza fissa dimora, che si arrangia come può, che punta le donne, le terrorizza con gli sguardi e poi con le mani.

I tre episodi contestati, alla base dell’ordinanza cautelare in carcere, si concentrano in pochi giorni, all’inizio del marzo scorso.

La prima ‘incursione’ ai danni di una minorenne che scappa, terrorizzata. Dopo averla individuata e in qualche modo tenuta sott’occhio, avrebbe deciso di entrare in azione, per abusare di lei.

Poi un’altra giovane vittima che ha urlato fino allo stremo ed è riuscita a scappare. Fino all’ultimo episodio, ai danni di una ragazza più grande che è riuscita, con tanto sangue freddo, a chiamare le forze dell’ordine che immediatamente l’hanno raggiunta, affidata ai colleghi per poi cominciare una caccia all’uomo, descritto nei dettagli. Fino a quando non l’hanno individuato ma non sono riusciti a prenderlo, perché si è dato alla fuga.

Ma ha perso il telefono, una vera e propria banca dati. Ed è stato quel cellulare il mezzo con il quale i poliziotti sono riusciti a risalire alla sua identità, a cercarlo nel centro di accoglienza dove era stato ospite, ad avere informazioni dettagliate su di lui – che pare non avesse avuto comportamenti sempre corretti anche lì – tanto da riuscire ad acciuffarlo.

Secondo gli inquirenti, le tre vittime potrebbero non essere le sole: altre ragazzine potrebbero aver subito le avances terribili di quell’uomo ma non hanno avuto il coraggio di denunciare quanto accaduto.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti “mi piace” al nostro gruppo ufficiale

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Carpinone celebra San Rocco: tornano i giochi popolari e la gara...

Appuntamento domenica 14 e lunedì 16 agosto per una due giorni di divertimento e spettacolo CARPINONE. Tornano i giochi popolari in piazza a Carpinone. Dopo...