HomeSenza categoriaComunali, intesa possibile tra centrosinistra e Libertucci. Da domani la consegna delle...

Comunali, intesa possibile tra centrosinistra e Libertucci. Da domani la consegna delle liste

Il nome degli aspiranti sindaco di Campobasso potrebbe scendere da cinque a quattro, con due candidate donna. Trattative frenetiche in ‘Zona Cesarini’, per chiudere gli ultimi accordi


di CARMEN SEPEDE

CAMPOBASSO. Un possibile accordo tra Antonio Battista e Pino Libertucci, in ‘Zona Cesarini’, a poche ore dall’inizio della presentazione delle liste.

La novità dell’ultima ora è questa. L’intesa, ancora da siglare, ma secondo i rumors già nell’aria, tra il centrosinistra e il leader di ‘Italia in comune’, che dovrebbe ritirare la candidatura a sindaco per confluire, con la sua squadra e con la sua lista, nella coalizione guidata dal primo cittadino uscente.

Trattative frenetiche, per ampliare il quadro dell’alleanza di centrosinistra. Antonio Battista, al momento, può contare su 3 liste: Partito democratico, Cdu e la civica ‘Socialisti, ambientalisti e progressisti’, promossa dall’ex sindaco Augusto Massa. In caso di convergenza Battista-Libertucci le liste potrebbero diventare 4, sempre che l’elenco venga completato.

Trattativa che sembra chiusa, invece, con ‘Io amo Campobasso’, che questa mattina ha continuato la raccolta delle firme per la presentazione della lista, a supporto del candidato sindaco Paola Liberanome. Che intende andare avanti, forte del sostegno di un movimento cresciuto nei numeri e nella motivazione. Di accordi, e di un possibile apparentamento, si potrebbe riparlare in caso di ballottaggio. Per il momento, però, nessun passo indietro.

In casa centrodestra è da capire solo se le liste, al fianco del candidato sindaco Maria Domenica D’Alessandro, saranno 5 o 6. Al momento sono certe quelle di Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Popolari per l’Italia e della civica ‘E’ ora’, promossa dall’ex consigliere comunale Nicola Gesualdo. Non dovrebbe esserci, invece, una ‘lista del sindaco’, mentre si parla di una possibile formazione-bis, messa in piedi dall’assessore Vincenzo Niro. Ancora da confermare. 

Il M5s, lo ha ufficializzato da tempo, correrà a supporto della candidatura a sindaco di Roberto Gravina. Solo con la lista ufficiale e senza formazioni ‘satellite’, come imposto dal leader del movimento Luigi Di Maio.

I candidati sindaco, in caso di accordo tra centrosinistra e ‘Italia in comune’, potrebbero dunque scendere da 5 a 4: Antonio Battista (centrosinistra), Maria Domenica D’Alessandro (centrodestra), Roberto Gravina (M5s) e Paola Liberanome (Io amo Campobasso). Due uomini e due donne, per la prima volta a Campobasso, per una sfida all’insegna delle ‘pari opportunità’.

Al via, intanto, la presentazione delle liste, che potranno essere consegnate domani 26 aprile, dalle 8 alle 20 e sabato 27 aprile, dalle 8 alle 12.

Poi sarà campagna elettorale, con tanto di parata di big. Vista anche la concomitanza con le Europee, è annunciato l’arrivo a Campobasso dei leader nazionali di partito, da Salvini a Di Maio, da Berlusconi, a Zingaretti a Giorgia Meloni.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti “mi piace” al nostro gruppo ufficiale

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Bagnoli del Trigno a ‘Mezzogiorno Italia’, importante vetrina nazionale

Le bellezze dell'area per le telecamere e gli spettatori di Rai 3. GUARDA LE FOTO BAGNOLI DEL TRIGNO. Nella tarda mattinata di oggi, sabato 28...