HomeSenza categoriaMovimento 5 Stelle prima forza in città, segue il Partito Democratico. Lega...

Movimento 5 Stelle prima forza in città, segue il Partito Democratico. Lega al quarto posto

Campobasso conferma il dato meridionale sui pentastellati. Per il partito di Salvini, invece, un risultato che non convince


CAMPOBASSO. Se per la scelta del sindaco bisognerà attendere il 9 giugno, con il ballottaggio tra Maria Domenica D’Alessandro e Roberto Gravina, ciò che oggi emerge chiaramente è, invece, il peso che hanno avuto i partiti in questa tornata elettorale. La lista del Movimento 5 Stelle, pur avendo ricevuto meno voti del suo candidato sindaco Roberto Gravina, si erge a primo partito in città con il 22,39%, aumentando anche la percentuale rispetto a 5 anni fa quando i pentastellati si fermarono al 13,70%. Campobasso, quindi, come gran parte del meridione, si conferma roccaforte del Movimento 5 Stelle nonostante una percentuale inferiore rispetto alle scorse politiche e regionali.

Al secondo posto troviamo il Partito Democratico con il suo 16,10% che non è bastato, però, a catapultare il candidato sindaco Antonio Battista al ballottaggio. Il PD, in ogni caso, si conferma una forza politica cittadina rilevante nonostante abbia accusato fortemente il calo nazionale e regionale che gli ha fatto perdere, rispetto alle amministrative del 2014, ben 5 punti percentuali.

Nella coalizione di centrodestra il primo partito risulta essere i Popolari per l’Italia che nel quadro generale si posiziona come terza formazione politica più votata in città con il 15,12%. In questo caso, rispetto alle scorse amministrative, la crescita del partito rappresentato in regione da Vincenzo Niro è di ben 10 punti percentuali. Un risultato schiacciante rispetto a tutte le altre liste della coalizione a sostegno di Maria Domenica D’Alessandro.

Chi, invece, dovrà analizzare attentamente i dati emersi dalle urne è la Lega per Salvini che a Campobasso non va oltre il quarto posto nella griglia generale con il suo 10, 51%, numeri lontanissimi dalle percentuali nazionali ma anche dalle preferenze sulle elezioni europee registrate in regione. Nel capoluogo, infatti, la Lega nelle elezioni europee fa registrare oltre il 20% mentre alle comunali si ferma a 10 punti in meno. Un dato preoccupante per Maria Domenica D’Alessandro, nata come candidata a sindaco proprio in quota Lega. Per lei il fattore del voto disgiunto sembra essere stato determinante in negativo.

In quinta posizione troviamo ancora una forza della coalizione del centrodestra. Parliamo della lista civica ‘È Ora’ che solo per un centinaio di voti non scavalca la Lega facendo registrare il 10%. Tornando ai partiti c’è da citare anche il risultato di Forza Italia, ormai lontana parente della forza politica che spadroneggiava in Italia come in città fino a quinquennio fa. Il partito di Berlusconi prende solo l’8,24% che, grossomodo, si equipara al dato nazionale proveniente dalle elezioni europee.

Insomma, in definitiva, nel capoluogo la partita delle comunali dovrà ancora dire molto, con le singole forze di partito che, soprattutto nel centrodestra, saranno chiamate a colmare il gap con il Movimento 5 Stelle. In questa direzione molto dipenderà anche dagli elettori del Partito Democratico che, di fatto, potrebbero incidere più degli altri sulla scelta del sindaco al prossimo ballottaggio.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti “mi piace” al nostro gruppo ufficiale 

 

 

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Locandina Montenero Adriaclim

Progetto AdriaClim, tutto pronto per il terzo workshop partecipativo

Strumenti di informazione, monitoraggio e gestione dei cambiamenti climatici per le strategie di adattamento nelle aree costiere dell'Adriatico: l’evento venerdì 8 luglio MONTENERO DI BISACCIA....