HomeSenza categoriaAcquedotto, ci siamo quasi: 18 anni di attesa tra ricorsi, condanne, varianti...

Acquedotto, ci siamo quasi: 18 anni di attesa tra ricorsi, condanne, varianti e costi raddoppiati

costo acquedotto

Non solo: nell’occhio del ciclone finì , grazie all’azione della minoranza del Cda della Molise Acque (allora sedeva nel consiglio d’amministrazione l’ex consigliere regionale Salvatore Ciocca) la composizione della commissione che giudicò i progetti. Come lo stesso Tar poi sentenziò, quegli appalti non avrebbero potuto esser valutati da tecnici non specializzati. La commissione era composta da professionisti, certo, ma non in possesso di quelle competenze necessarie alla specifica tipologia di progetti da valutare: erano stati tutti nominati dall’allora direttore generale dell’azienda speciale, tecnici interni alla Molise Acque individuati dall’ingegnere Matteo Pasquale.

Dopo la parentesi legata ai ricorsi al Tribunale Amministrativo regionale, anche la Corte dei Conti del Molise aprì anche un’inchiesta per verificare la correttezza degli iter nell’espletamento e nell’aggiudicazione delle gare d’appalto per la costruzione degli acquedotti.

Il Tar sanzionò il comportamento della Molise Acque e il Consiglio di Stato confermò la sentenza. L’azienda speciale di emanazione regionale fu condannata a pagare un risarcimento danni all’associazione temporanea di imprese che arrivò seconda, la ‘Baldassini-Tognozzi-Pontello’ del patron Fusi, il cui socio occulto, allora, era Denis Verdini. Il risarcimento danni, per oltre 2 milioni di euro, fu versato a fine novembre del 2010.

Dopo lo stop legato ai contenziosi, intervennero le lungaggini legate alla progettazione di numerose varianti indispensabili per modificare il tracciato iniziale, non più adatto a causa di alcuni e importanti movimenti franosi.

I lavori sarebbero dovuti terminare nel 2018, come la stessa Anac aveva specificato individuando, come data ultima per la consegna, quella del 31 dicembre. Finalmente, quel giorno tanto atteso da migliaia di persone è (quasi) arrivato: l’indispensabile infrastruttura, costata quasi 90 milioni di euro per i suoi 155 chilometri di tracciato, sta per entrare in funzione.

L.S.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti “mi piace” al nostro gruppo ufficiale

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Jova Beach party più forte del maltempo: supershow con Morandi e...

Grande spettacolo a Vasto: nel pomeriggio vento e pioggia fanno slittare di qualche ora il concerto, ma l’attesa è stata ripagata VASTO. Il maltempo lo...