HomeSenza categoriaStrisce blu, gli insegnanti invocano ‘pass gratuiti’ per sostare vicino alla scuola

Strisce blu, gli insegnanti invocano ‘pass gratuiti’ per sostare vicino alla scuola

Inoltrata all’attenzione dell’amministrazione comunale di Isernia una missiva da parte del personale della San Giovanni Bosco. Sull’argomento il consigliere Raimondo Fabrizio annuncia la presentazione di una mozione


ISERNIA. Ancora malcontento per l’attivazione a Isernia delle strisce blu. Sul piede di guerra, oggi, i docenti e il personale scolastico dell’Istituto comprensivo San Giovanni Bosco, che invocano dei ‘pass gratuiti’ per parcheggiare presso il polo di San Leucio, ossia nelle vicinanze della sede di lavoro.

E, con una missiva indirizzata al sindaco d’Apollonio e agli assessori Chiacchiari e De Toma, ognuno per le proprie competenze, chiedono all’amministrazione di attivarsi in tal senso.

“Da un’analisi della situazione parcheggi nella zona San Leucio, – recita la lettera – dove è ubicato il Nuovo Polo Scolastico, che ospita le scuole primaria e secondaria di I grado ‘Andrea d’Isernia’, noi docenti dell’Istituto Comprensivo ‘San Giovanni Bosco’ constatiamo l’impossibilità di parcheggiare nei parcheggi liberi (in riga bianca) situati nell’area degli edifici scolastici e siamo costretti a parcheggiare in riga blu, quindi con il dovere di pagare la tariffa oraria quotidianamente (almeno 5 euro al giorno) per svolgere un lavoro di pubblico servizio.

Abbiamo constatato – prosegue la nota – che i parcheggi nell’area dell’edificio scolastico sono occupati già dalla sera, probabilmente dai cittadini isernini, probabilmente perché liberi. Poiché non è possibile avere parcheggi in riga bianca per tutto il personale scolastico, oltre cento persone, che dovrà recarsi quotidianamente e in maniera improrogabile sul luogo di lavoro, chiediamo cortesemente che l’Amministrazione Comunale si attivi per fornire dei pass gratuiti, utilizzabili in orario di lavoro nella zona San Leucio adiacente la struttura scolastica, oppure la sistemazione ed apertura del parcheggio sottostante tale struttura, al fine di garantire sicurezza ed efficienza nello svolgimento del servizio che il proprio lavoro comporta.

Facciamo notare che il lavoro di docente e collaboratore scolastico prevede un obbligo di vigilanza e responsabilità di persone minori, il venir meno a tale obbligo costituisce condanna per l’inadempiente. Facciamo notare, inoltre, che la mattina si concentrano nell’area circa mille persone tra alunni, famiglie e personale scolastico, creando disagio non indifferente.

Sicuri di una presa in considerazione del problema sollevato e in attesa di un gentile e celere riscontro, – conclude la missiva – porgiamo cordiali saluti, restando a disposizione, in piccola delegazione, per un incontro, al fine di conseguire un accordo o possibili e fattibili proposte di soluzione”.

Del caso si è interessato anche il consigliere comunale Raimondo Fabrizio, che ha preannunciato la presentazione di un’apposita mozione.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti “mi piace” al nostro gruppo ufficiale  

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Continua la promozione del Molise nelle stazioni italiane: alberi di Natale...

I turisti possono fermarsi per un selfie e per lasciare un biglietto d’auguri. GUARDA LE FOTO CAMPOBASSO. La promozione del Molise in alcune delle più...