HomeNotizieCRONACABlitz del Nas: chiuso un deposito di alimenti irregolare e maximulta da...

Blitz del Nas: chiuso un deposito di alimenti irregolare e maximulta da 500mila euro

I militari hanno scoperto che la struttura sottoposta a verifiche a Venafro era priva di autorizzazione. Accertate anche gravi condizioni dal punto di vista igienico-sanitario


VENAFRO. Gravi condizioni igienico sanitarie e mancanza di autorizzazioni. Questo quanto accertato dai militari del Nas nel corso di un’ispezione eseguita all’interno di un deposito a Venafro.

I controlli eseguiti insieme ai medici dell’Asrem sono stati eseguiti all’interno di una struttura di pertinenza di un esercizio commerciale.  Numerose le irregolarità riscontrate e, ultimate le ispezioni, nei confronti del titolare è scattata quindi una maxi sanzione da 500mila euro ed è stata disposta la chiusura immediata del deposito.

Come sempre, i Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità sviluppano accurati controlli degli esercizi commerciali nei settori della sfera produttiva commerciale ed etico-sociale, allo scopo di garantire lo scrupoloso rispetto dell’esatta applicazione di leggi e regolamenti, per l’imprescindibile tutela della salute pubblica.

I Carabinieri della Stazione Forestale di Frosolone, nel corso dei servizi antibracconaggio, hanno rinvenuto, in un bosco, un “richiamo acustico” vietato per l’uso venatorio. Il congegno era costituito da una chiavetta usb contenente un file audio con la riproduzione del verso della quaglia. Inoltre hanno rinvenuto una batteria per l’alimentazione, un amplificatore e una cassa acustica per la diffusione del file audio.

Specifici servizi di appostamento nei pressi del luogo del rinvenimento del dispositivo vietato hanno permesso ai Carabinieri di fermare ed identificare i due cacciatori, proprio nel mentre questi si accingevano a rimuoverlo per tornarne in possesso. Il richiamo elettronico è stato, quindi, sottoposto a sequestro così pure il fucile e le munizioni detenute dai cacciatori. Ora, gli uomini, deferiti alla competente Autorità Giudiziaria, dovranno rispondere dei fatti commessi penalmente rilevanti. Si ricorda che i Carabinieri della specialità Forestale, monitorano costantemente il territorio attraverso specifiche attività istituzionali volte alla tutela dell’ambiente e dell’ecosistema

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti “mi piace” al nostro gruppo ufficiale

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Natale in Vaticano, dal Molise una campana e la musica degli...

Si è svolta ieri, alla presenza di Papa Francesco, la cerimonia di inaugurazione dell'albero e del presepe in piazza San Pietro SCAPOLI/AGNONE. Il Molise protagonista...