HomeOcchi PuntatiLeucemia, bambino guarisce grazie a una terapia sperimentale

Leucemia, bambino guarisce grazie a una terapia sperimentale

Il paziente è stato trattato all’ospedale Bambino Gesù con una cura in grado di eliminare gli effetti collaterali della Car-T


Una notizia positiva e rivoluzionaria in campo medico. Un bimbo, ricoverato in terapia intensiva al Bambino Gesù di Roma per leucemia acuta, è stato sottoposto ad una terapia sperimentale, grazie alla quale ha superato la malattia. La cura – riporta l’Ansa – consiste nella depurazione del sangue del paziente (aferesi) e consente di contrastare gli effetti collaterali infiammatori e potenzialmente letali della più comune terapia Cart-T per il trattamento dei tumori del sangue.

Lo studio di Gabriella Bottari e dei suoi colleghi dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù è stato pubblicato su ‘Critical Care Explorations’ e, riportando il primo caso clinico al mondo, “suggerisce che l’uso dell’Aferesi combinato con la terapia Car-T può rappresentare una soluzione promettente per controllare le complicanze causate da questa terapia antitumorale, senza inficiarne in alcun modo l’azione. Attualmente, l’immunoterapia con cellule Car-T rappresenta la nuova frontiera per il trattamento dei tumori del sangue refrattari alla chemioterapia.

Nel 25% dei pazienti trattati – sia in ambito pediatrico sia adulto – si sviluppano però gravi effetti collaterali, la cosiddetta Cytokine Release Syndrome (CRS), caratterizzata da una risposta infiammatoria incontrollata e potenzialmente letale. Sino ad oggi, questa grave sindrome è stata trattata con farmaci che non sempre riescono però a controllare lo stato infiammatorio, oltre a sopprimere il sistema immunitario e aumentando il rischio di infezione grave.

Il team del Bambin Gesù ha deciso quindi, in questo caso grave, di ricorrere alla terapia aferetica, con l’obiettivo di depurare il sangue del paziente, tutto questo senza compromettere il sistema immunitario. Lo studio attesta che il paziente è stato salvato e dimesso dalla terapia intensiva, dopo 15 giorni”.

 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia al numero 3288234063 un messaggio con scritto “ISCRIVIMI”. Ricordati di salvare il numero in rubrica! Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale  

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

‘Palcoscenici: il Molise è di scena’, le mille anime della musica...

Presentato all'auditorium di Isernia il programma degli eventi promosso dalla Regione. Nel cartellone i concerti curati dalla Fondazione Molise Cultura e dal conservatorio Perosi....