HomeSenza categoriaIl buon esempio di Modaimpresa sulla cronaca nazionale: dal prêt-à-porter alle mascherine,...

Il buon esempio di Modaimpresa sulla cronaca nazionale: dal prêt-à-porter alle mascherine, la scelta che piace al Paese

Conquista la ribalta mediatica l’azienda isernina guidata da Romolo D’Orazio, che ha deciso di convertire parte della propria produzione per contribuire ad affrontare l’emergenza sanitaria


ISERNIA. Da nord a sud dello Stivale, ma anche fuori confine, ai tempi del coronavirus, diverse aziende hanno deciso di riconvertire la propria produzione per fornire ai Paesi materiali e prodotti necessari ad affrontare l’epidemia.

{loadmodule mod_banners,Banner in article google}

Se il Gruppo francese Lvmh, noto per alcuni brand come Vuitton, Dior e Fendi, ha deciso di destinare alcune delle sue unità di profumi alla lavorazione e distribuzione di gel igienizzante per mani, in Italia menzione speciale per l’azienda isernina Modaimpresa la cui decisione di affiancare alla produzione di capi di abbigliamento di alta moda quella di mascherine è finita alla ribalta di tutte le cronache nazionali, dal Sole 24 Ore, a Repubblica, da Dagospia a TgCom24 e al Messaggero.

Una scelta importante dettata dalle nuove esigenze del mercato e dal desiderio di fornire un aiuto concreto, contribuendo – ha spiegato il Ceo Romolo D’Orazio – a contrastare casi di speculazione su materiali che devono essere disponibili”.

Al lavoro 75 sarte, tra interni e indotto locale. Verrà utilizzato cotone lavabile con un filtro interno estraibile e riutilizzabile a seguito di disinfezione con alcool o altro disinfettante. L’azienda garantirà 10.000 mascherine al giorno, con numeri in continua crescita, distribuite su tutto il territorio nazionale in lotti di 500 pezzi ciascuno.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti