HomeSenza categoriaAutisti vessati dai controlli, i sindacati: "Pagano per responsabilità delle aziende inadempienti"

Autisti vessati dai controlli, i sindacati: “Pagano per responsabilità delle aziende inadempienti”

I dipendenti delle aziende di trasporto pubblico del Molise sono sempre più sotto pressione a causa del mancato rispetto degli oblighi imposti dalle norme restrittive per il contemimento del contagio da Covid-19. In una lettera aperta indirizzata alle stesse ditte concessionarie del servizio, al governo regionale e alle autorità di pubblica sicurezza, le organizzazioni sindacali di categoria hanno chiesto di conoscere il numero esatto di viaggiatori trasportabili e di ricevere gli attestati di sanificazione dei mezzi pubblici


CAMPOBASSO. Di seguito uno stralcio della lettera che i sindacati di categoria hanno indirizzato alle aziende, alla regione e alle sedi prefettizie e alle questure di Campobasso e Isernia: “Allo scopo di rappresentare alcune gravi inadempienze da parte delle imprese di trasporto pubblico locale operanti in Molise, concernenti le misure per il contrasto e il contenimento del virus covid-19, le scriventi organizzazioni siindacali hanno avuto modo di riscontrare un progressivo aumento delle attività di controllo da parte delle forze dell’ordine intervenute in questo breve lasso di tempo per accertare il rispetto di quelle norme dello Stato emanate al fine di contrastare e di contenere la diffusione del virus COVID 19 negli ambienti di lavoro e nei servizi pubblici.

Gli accertamenti e i controlli da parte delle forze dell’ordine, hanno riguardato in modo particolare il numero degli utenti trasportati a bordo in relazione all’obbligo del distanziamento sociale di un metro tra gli stessi viaggiatori nonché la verifica in materia di igienizzazione, sanificazione e disinfezione dei mezzi pubblici.

In molti casi, il personale dipendente preposto alla guida dei mezzi, si è trovato al cospetto delle forze dell’ordine a dover giustificare e comprovare in un contesto assai imbarazzante e, peraltro in presenza degli stessi viaggiatori, alcune scelte e disposizioni impartite unicamente dalle aziende di trasporto.

Per quanto sopra e al fine di rendere da un lato più agevoli e funzionali i controlli da parte delle forze dell’ordine e, dall’altro, di esentare da qualsivoglia responsabilità, il personale dipendente preposto alla guida dei mezzi, le scriventi OO.SS. sollecitano le imprese di trasporto a corredare, per ogni singolo mezzo pubblico, della necessaria formale documentazione aziendale attestante inequivocabilmente: il numero esatto dei viaggiatori trasportabili e l’attestato di sanificazione del mezzo pubblico.

Inoltre, nel ribadire che ancora oggi e a dispetto di quanto espressamente previsto dalle norme nazionale e dalle ordinanze regionali, il personale di guida continua, in alcune realtà, a prestare servizio munito di regolare emettitrice con la quale viene espletata l’attività di vendita dei titoli di viaggio a bordo dei mezzi, si invitano le aziende a predisporre inequivocabili avvisi all’utenza nonché ordini di servizio al personale dipendente con i quali si rammenta e si dispone la sospensione di tale attività”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Castello di Gambatesa

Luoghi di cultura, nuovi orari di apertura del Museo Sannitico e...

Lo comunica la Direzione Regionale CAMPOBASSO. Con l’entrata in servizio di nuovi operatori alla fruizione e vigilanza reclutati tramite i Centri per l’impiego su concorso...