HomeOcchi PuntatiCoronavirus, i pazienti guariti e di nuovo positivi “non sono contagiosi”

Coronavirus, i pazienti guariti e di nuovo positivi “non sono contagiosi”

Lo rileva uno studio eseguito dagli esperti in Corea del Sud dove sono cambiate le linee guida. Dopo le dimissioni non sono più necessarie le ulteriori due settimane di quarantena


I pazienti guariti dal Covid-19 e di nuovo positivi non sono contagiosi. Questo quanto emerge da un recente studio eseguito in Corea del Sud. Lo riferisce Tgcom 24.

Le autorità sudcoreane hanno ritirato le linee guida che raccomandavano ai pazienti guariti da coronavirus, e dimessi dagli ospedali, di sottoporsi ad altre due settimane di quarantena. La novità nasce proprio dallo studio in cui si evidenzia come i pazienti guariti, ma di nuovo positivi, non siano contagiosi. Questo perché i test hanno rilevati frammenti di virus ma ormai morti.

E’ stato il Centro coreano per il controllo delle malattie (Kcdc) a effettuare verifiche su 108 casi e indagini epidemiologiche su 285 casi: lo scopo era stabilire se i pazienti debbano andare in quarantena per 14 giorni, dopo essere stati dimessi dagli ospedali. Il direttore del Kcdc, Jung Eun-kyeong, ha spiegato che gli scienziati non sono in grado di spiegare, tuttavia, perché alcuni pazienti – pur guariti – risultino poi nuovamente positivi al coronavirus.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Attraverso il Molise, trekking e ciaspolate sulla neve per una settimana...

Come sempre un programma ricco di eventi CAMPOBASS/ISERNIA. Oltre alla ciaspolata serale con cena in rifugio e a quelle di giorno con un caloroso brindisi...