HomeSenza categoriaIsernia, opposizioni a testa bassa: Giampiero Mancini isolato politicamente

Isernia, opposizioni a testa bassa: Giampiero Mancini isolato politicamente

Per quanto riguarda l’apertura dei mercati, “sempre a parere del consigliere Mancini la vendita di alimentari è una piccolissima parte, dunque tanto vale non riaprire. Consigliamo al delegato al Bilancio d’informarsi meglio e capire che il mercato alimentare è importante anche per i venditori locali e, comunque, a quanto risulta sono stati riaperti in tutte le città”.

Capitolo edilizia scolastica: “Anziché fare sarcasmo sulle nostre certezze, Mancini dovrebbe sapere che le ‘classi pollaio’ dovranno essere evitate ma, si sa, i nostri ragazzi arriveranno a settembre con un’amministrazione impreparata, incapace di tutelare il proprio territorio in attesa di disposizioni che vengono dall’alto”.

Smaltimento mascherine. “Dopo tre mesi di emergenza – affondano le opposizioni – Mancini ancora non ha capito nulla del coronavirus. Esistono soggetti positivi, anche asintomatici, non accertati e non ricoverati. Quei soggetti usano le mascherine e in tutt’Italia si sta ponendo il problema dello smaltimento delle stesse ma, evidentemente, il consigliere Mancini vive in un altro mondo dove ancora non è arrivato il coronavirus e per lui sono rifiuti speciali solo le mascherine usate in ospedale, non si capisce perché”.

Passaggio obbligato sul sostegno alle attività culturali. “Va fatto e si può fare – scrivono i 15 – ma il consigliere censura la nostra proposta come poco articolata. Non crediamo che dobbiamo sostituirci all’amministrazione fino a questo punto, comunque idee ne abbiamo tante e se l’assessore competente ha qualche potere decisorio o d’iniziativa, siamo ben lieti di sottoporgliele. Ricordiamo i soldi spesi lo scorso anno tra fiere, Settembre isernino, costumi per la rievocazione del passaggio di Celestino V, per cui i fondi se si vuole si trovano. Ma questa è visione politica e il consigliere Giampiero Mancini evidentemente impone la sua, peraltro, abbastanza ristretta. Ma la cultura è roba inutile. Viene poi da sorridere per la risposta sull’apertura del cimitero che, improvvisamente, è stato riaperto con l’orario normale. Se l’input viene dall’alto finisce ogni pericolo. Altra proposta ridicola accolta per ordine superiore!”.

Infine il pagamento delle fatture e delle parcelle dei professionisti. “Quest’amministrazione non solo non paga, ma non ha neanche il polso della situazione. Sistematicamente per effettuare pagamenti vengono portati debiti fuori bilancio che tali, tecnicamente, non sono. Ricordiamo che più volte i revisori hanno diffidato quest’amministrazione dal procedere in questo modo in quanto, specie per le spese legali, è impossibile non avere un quadro chiaro e questo dopo quattro anni di amministrazione”.

La chiosa è di natura politica. Le minoranze sostengono che la città di Isernia, dalla risposta ricevuta da Mancini, sarebbe amministrata senza alcuna logica politica, ma sula base di una logica ragionieristica imposta al sindaco e agli assessori che a questo punto, viene da chiedersi, cosa ci stanno a fare? Per quale ragione – si domandano in conclusione – prendono le indennità se poi tutto viene deciso da un consigliere che risponde a titolo personale dimenticando addirittura la loro esistenza anche sul piano formale?”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Attraverso il Molise, trekking e ciaspolate sulla neve per una settimana...

Come sempre un programma ricco di eventi CAMPOBASS/ISERNIA. Oltre alla ciaspolata serale con cena in rifugio e a quelle di giorno con un caloroso brindisi...