HomeSenza categoriaMacchia D’Isernia, la lettera del sindaco Martino: situazione difficile, rispettiamo le regole...

Macchia D’Isernia, la lettera del sindaco Martino: situazione difficile, rispettiamo le regole per uscirne

Il primo cittadino ha inteso ricordare alcuni punti fondamentali sull’attuale situazione sanitaria, sociale e organizzativa nel suo territorio di competenza


MACCHIA D’ISERNIA. Con una lettera indirizzata alle cittadine e ai cittadini del suo comune, il sindaco di Macchia D’Isernia Giovanni Martino ha inteso ricordare alcuni punti fondamentali sull’attuale situazione sanitaria, sociale e organizzativa nel suo territorio di competenza.

“L’andamento dei contagi registrato negli ultimi giorni sul nostro territorio comunale – scrive il primo cittadino – denota una situazione abbastanza difficile. I numeri della pandemia, d’altronde, sono noti a tutti e con i livelli raggiunti nella nostra provincia risulta, purtroppo, altamente improbabile che ci siano zone immuni, non toccate dal fenomeno. Lavoriamo intensamente per invertire la tendenza – spiega – È un lavoro condotto di concerto e con il supporto di tutti gli organi coinvolti nella gestione dell’emergenza: Dipartimento di Prevenzione dell’Asrem e personale medico competente; Autorità scolastiche; Forze dell’ordine e Prefettura”.

Il sindaco Martino rimarca poi la professionalità e l’attenzione mostrata da tutti gli organi citati: “Tutte le decisioni prese sono maturate dall’attenta analisi del quadro normativo vigente e dal confronto con gli organi coinvolti nelle specifiche circostanze. Nei giorni scorsi sono state adottate alcune misure preventive – sanificazioni e sospensioni delle attività didattiche – e nei prossimi sono previste ulteriori iniziative. Inoltre, da domenica 25 ottobre, è in vigore – ricorda Martino – su tutto il territorio comunale, un’ordinanza che obbliga, tra le altre cose, ad indossare la mascherina sempre, anche all’aperto, e a comunicare al sindaco la disposizione di provvedimento di isolamento fiduciario; questo per avere un quadro maggiormente dettagliato della situazione, in quanto i bollettini ufficiali Asrem comunicano esclusivamente i dati dei soggetti positivi e non dei loro contatti accertati”.

“Rispettiamo, tutti, quanto previsto dall’ordinanza ed evitiamo inutili corse all’individuazione delle identità dei soggetti positivi, per rispetto degli stessi, ma anche perché la catena dei contagi è ricostruita dal personale del Dipartimento di prevenzione. Sarebbe opportuno ed utile, piuttosto, impegnarsi per limitare la diffusione del virus, perché è giusto sottolineare che per uscire vincitori da questa guerra, oltre alle leggi e all’organizzazione, è indispensabile l’impegno e la collaborazione di tutti noi. Ci vengono ricordate continuamente, ormai da marzo, le regole e le precauzioni da attuare, le conosciamo a memoria: indossare la mascherina, mantenere il distanziamento, evitare di toccarsi occhi, naso e bocca, igienizzare spesso le mani e le superfici, evitare, categoricamente, gli assembramenti nei luoghi pubblici, al lavoro ed in ambito domestico e familiare. L’applicazione di queste semplici regole riduce drasticamente la probabilità di contagio”, sottolinea Martino. “Rivolgiamoci rapidamente al medico curante nel caso di comparsa di sintomi. Comportiamoci tutti come potenziali infetti ed adottiamo tutte le precauzioni necessarie per evitare di contagiare chi ci è accanto”.

“Desidero esprimere, a nome dell’intera comunità di Macchia d’Isernia, vicinanza e solidarietà a tutte le persone colpite da contagio ed alle loro famiglie, che stiamo supportando nelle varie necessità che si manifestano. Al momento sono tutte in buone condizioni di salute. A loro dico: vi aspettiamo presto tra di noi. L’amministrazione comunale è a piena disposizione della cittadinanza, non esitate a contattarci”, chiude il primo cittadino.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Agri for food, open day all’Unimol: tra seminari e laboratori per...

Domani, 22 marzo, al  Dipartimento Agricoltura, Ambiente e Alimenti CAMPOBASSO. Arriva il nuovo incontro di orientamento dell’Università degli Studi del Molise che si rivolge, in...