HomeSenza categoriaEmergenza Covid, la protesta delle partite Iva: chiesta assunzione a tempo determinato

Emergenza Covid, la protesta delle partite Iva: chiesta assunzione a tempo determinato

Per gli infermieri e gli operatori socio-assistenziali, il cui contratto a partita Iva scade il 31 marzo. La protesta il 9 marzo davanti alla sede del Consiglio regionale


CAMPOBASSO. Il contratto quasi scaduto, in piena emergenza Covid. La Confederazione Usb del Molise ha organizzato il presidio dei lavoratori della sanità del Molise, per martedì 9 marzo, dalle 9.30 alle 13.30, presso la sede del Consiglio regionale, in riunione.

Obiettivo della protesta risolvere la questione del personale infermieristico e degli operatori socio-assistenziali, contrattualizzati con partita Iva fino al 31 marzo.

“Chiediamo con forza maggiori tutele e garanzie – hanno dichiarato per l’Usb Rossella Griselli e Sergio Calce – mediante la stipula di contratti di lavoro subordinato a tempo determinato, utilizzando, in tal modo, le esperienze maturate sul campo dal medesimo personale nel periodo di loro impiego nel servizio sanitario regionale”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 
 
isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 
 
Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Chiara Capaldi

Benessere familiare e welfare aziendale al centro del progetto ReFlex: protoganista...

Un programma articolato in più fasi, ideato dal Dipartimento per le politiche della famiglia e che vede il coinvolgimento di aziende nazionali. A coordinare...