HomeNotizieCRONACALa Camera penale di Campobasso pronta a denunciare violazioni dei diritti degli...

La Camera penale di Campobasso pronta a denunciare violazioni dei diritti degli imputati

A sostegno dell’iniziativa attuata in Campania, con l’astensione delle udienze fissate per il 16 giugno


CAMPOBASSO. La Camera penale distrettuale di Campobasso, pronta a denunciare ogni violazione dei diritti degli imputati, sostiene l’iniziativa delle Camere Penali di Avellino, Benevento, Napoli Nord, Nola, Santa Maria Capua Vetere e Torre Annunziata, che hanno proclamato l’astensione da tutte le udienze penali, fissate nei rispettivi tribunali ricadenti nel circondario della Corte d’Appello di Napoli, per il 16 giugno 2021, con la contestuale indizione di un’assemblea.

L’antefatto della astensione è costituito da un episodio occorso ad un difensore in Corte di Appello a Napoli, che ha rinvenuto agli atti del fascicolo dell’udienza una sentenza completa di intestazione, motivazione e dispositivo di conferma, con l’indicazione – nonostante la contestualità della motivazione – del termine per il deposito delle motivazioni in giorni sessanta, del nome e cognome del presidente e del giudice estensore – priva unicamente delle firme – e della indicazione delle conclusioni non ancora rassegnate dalle parti. Nelle motivazioni era contenuta anche una diffusa critica delle richieste contenute nei motivi di appello proposti dall’avvocato.

In seguito alla preannunciata istanza di ricusazione da parte del difensore, e del clamore suscitato dal fatto, il giudice relatore ha presentato dichiarazione di astensione. Nessuna posizione ufficiale è stata presa né dal Presidente della Corte d’Appello di Napoli né dal Procuratore Generale, anche dopo una interlocuzione avuta con tutte le Camere Penali del distretto di Napoli.

A fronte delle legittime critiche, l’ANM locale ha insistito, in un pubblico comunicato, nel definire come “meri appunti” quella che è a tutti gli effetti una sentenza priva unicamente delle firme, salvo poi edulcorare tale giudizio in una lettera privata – come tale senza alcun rilievo pubblico – ai soli presidenti delle camere penali del distretto di Napoli.

Da qui la presa di posizione della Camera Penale Distrettuale del Molise, con un documento firmato dal presidente Mariano Prencipe e dagli avvocati Fiorella Piacci, Marielena Verde, Giuseppe Fazio, Giovanni Pietrunti, Antonello Veneziano e Simone Catalano.

Quanto accaduto e prontamente denunciato – hanno scritto – non può essere ridotto ad una mera irregolarità o ancor peggio a fatto episodico, ma disvela un chiaro atteggiamento di disprezzo verso i diritti della difesa nonché delle legittime aspettative dell’imputato e dell’eventuale parte civile ad un compiuto ed irrinunciabile giudizio di appello. La Camera Penale Distrettuale del Molise invita tutti gli iscritti a denunciare ogni violazione delle norme a presidio delle garanzie difensive in tutti i gradi del giudizio”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Libri, ‘A pensarci bene’: Francesca Capozza presenta le sue strategie di...

Appuntamento a Pesche, nell'ambito delle iniziative programmate dal Comune per l'estate in paese PESCHE. 'A pensarci bene...Strategie di felicità': prima presentazione a Pesche per il...