HomeNotiziePOLITICA & ATTUALITA'Comunali, Rosato a Isernia: avanti tutta con Francesca Scarabeo. Ma frena sulle...

Comunali, Rosato a Isernia: avanti tutta con Francesca Scarabeo. Ma frena sulle Primarie

Il vicepresidente della Camera dei deputati e coordinatore nazionale del partito renziano scopre le prime carte sulle Amministrative e conferma la candidatura della senologa di Azione. L’INTERVISTA


ISERNIA. Si fida poco delle Primarie, “che il Pd vuole fare solo dove gli conviene”. E va avanti su Francesca Scarabeo sindaco, “persona molto in gamba che può essere un’opportunità per questa città e sulla quale speriamo di trovare il consenso anche di altre forze politiche”.

Conferenza stampa stamani a Isernia per Ettore Rosato, coordinatore nazionale di Italia Viva. Accompagnato dai dirigenti locali del partito renziano – l’onorevole Giusy Occhionero, il sindaco di San Pietro Avellana Francesco Lombardi e la coordinatrice provinciale di Isernia Giulia Di Silvestro – il vicepresidente della Camera dei deputati non si è sottratto alle domande della stampa, a partire dalla cena con l’eurodeputato di Forza Italia Aldo Patriciello, ieri sera, nella villa del noto politico venafrano.

Rosato resta convinto che l’alleanza con Azione di Carlo Calenda, partito di appartenenza della dottoressa Scarabeo, possa dare i suoi frutti anche alle Comunali di Isernia. Non esclude il dialogo con altre forze politiche in chiave alleanze, ma senza arroganze imposte dall’alto da partiti più grandi, in primis il Pd. Dice no ai populisti, ma con le dovute eccezioni a livello locale, “se scelgono di convergere su di noi”. E su Patriciello glissa: “Abbiamo mangiato pesce e parlato di cose che ci accomunano, di politica per esempio. Il confronto con chi non è del tuo partito è importante per il futuro e il futuro di Italia Viva non lo vedo con i 5 Stelle né con la Lega, né con Fratelli d’Italia, ma con tutti gli altri sì”.

Sulla fantasiosa ipotesi riportata da alcuni organi di stampa di un passaggio dell’onorevole nelle file renziane, Rosato lo ha detto chiaramente: “Chiedete a lui se passa con Iv, noi lavoriamo per allargare il consenso del nostro partito. Con Patriciello non abbiamo parlato di alcun passaggio. È una persona che stimo. Non è un estremista e si occupa del territorio”. Negativo, invece, il giudizio sul governo Toma: “La Giunta regionale sta lavorando male, ci sarebbe bisogno di una spinta forte dalle istituzioni regionali poiché voi siete piccoli. La burocrazia frena e la Regione non macina. Sulla Regione, per questo, ho un giudizio negativo”.

Da parte dell’onorevole anche un passaggio sul ‘Rosatellum’: una legge elettorale che non rinnega e che, a suo dire, non è stata la causa del tripolarismo.

GUARDA LA VIDEOINTERVISTA

 

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Christian De Sica sold-out a Oratino: 550 biglietti ‘polverizzati’ per il...

Spettacolo comunque visibile - gratis - in piazza e fuori dall’area che ospita i posti a sedere ORATINO. Sold out a Oratino per lo spettacolo...