Il Soa: “Arriva la stagione estiva e in molti casi vengono retribuiti con 20 euro per 8 ore di lavoro”


CAMPOBASSO. “Nessuna crisi può giudicare lo sfruttamento”. Così il Sindacato Operai Autorganizzati che denuncia la situazione di enorme difficoltà vissuta da molti lavoratori stagionali, soprattutto camerieri e lavapiatti.

“In molte realtà – si legge nella nota del Soa – i camerieri occasionali e lavapiatti lavorano dalle 6 alle 8 ore e vengono retribuiti con 20 euro. Tante sono le segnalazioni di lavoratori o aspiranti stagionali precari che ricevono proposte e retribuzioni da sottopagati da parte di ristoratori e imprenditori turistici soprattutto sulla costa molisana.

Questa situazione di sfruttamento non giustifica le chiusure prolungate delle  attività per via del Covid. La dignità e i diritti non possono essere scavalcati da sterili giustificazioni, seppure da una parte anche loro hanno sofferto la disorganizzazione politica regionale e nazionale  di un sistema ormai alla frutta.

In questi giorni abbiamo letto esternazioni  di piccoli e grandi imprenditori del turismo locale che lamentano la mancanza di personale. Nessuna crisi deve giustificare lo sfruttamento. Continueremo – assicura infine il sindacato – a denunciare questi metodi”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!