HomeNotiziePOLITICA & ATTUALITA'Stroncatura della Uil al governo Toma. Boccardo: tra errori ed eccesso di...

Stroncatura della Uil al governo Toma. Boccardo: tra errori ed eccesso di potere Regione paralizzata

Per le vicende avvenute nelle ultime settimane, a partire dall’impugnativa di leggi fondamentali da parte del Consiglio dei Ministri


CAMPOBASSO. “Così non va. Ogni giorno tra inerzia, confusione e tagli, constatiamo anche continue bocciature per la regione Molise. Così la segretaria generale della Uil Tecla Boccardo, che interviene su quello che è avvenuto nelle ultime due settimane, tra stroncature, sentenze avverse, osservazioni ad atti promulgati.

“Per carità – le parole della sindacalista – può accadere che gestendo la cosa pubblica si incappi in qualche errore formale o procedurale, ma da lì alla costanza di esser “rimandati a settembre” quasi in automatico, la strada è lunga. Senza andare troppo indietro nel tempo troviamo la prima questione importante il Consiglio del Ministri ha impugnato la Legge di stabilità 2021 della Regione Molise in quanto “talune disposizioni si pongono in contrasto con la normativa statale in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni”. Medesima impugnativa è stata fatta dal Consiglio dei Ministri per la legge regionale 3 del 4 maggio 2021 (Bilancio di previsione pluriennale per il triennio 2021-2023), sempre per “disposizioni in contrasto con la normativa statale in violazione dell’articolo 117 della Costituzione”.

“Insomma tali richiami nei confronti di chi ostenta abilità manageriale – ha rimarcato ancora Boccardo – competenze specifiche e particolari abilità con i conti pubblici, non sono proprio un bel segnale. In ordine di importanza, prosegue la sindacalista,  segue la sentenza del Tar Molise rispetto ad una graduatoria per l’assegnazione di alcuni corsi di formazione professionale, in cui i giudici amministrativi ravvisano “Eccesso di potere” da parte della Regione rispetto alla gestione del procedimento. Non è accettabile che ciò accada nella pubblica amministrazione che, ovviamente, deve seguire principi di imparzialità, correttezza e trasparenza nella gestione della cosa pubblica”.
 
“In questo riepilogo – ancora le sue parole – potremmo poi collocare la sentenza del Consiglio di Stato che ha sospeso una gara per la fornitura di servizi di manutenzione presso l’Ospedale Cardarelli, che tante polemiche sollevò rispetto soprattutto al mantenimento dei livelli occupazionali. Dopo un percorso travagliato, tutto da rifare probabilmente anche qui. In ultimo, è recentissima la sentenza dei giudici del Tribunale amministrativo regionale, che si sono espressi sul bando di aggiudicazione degli impianti di risalita di Campitello Matese, a seguito di un bando regionale. Anche qui, annullando il procedimento”.
 
“Insomma, se politicamente vediamo annaspare su tutti i fronti, con scontri più o meno frontali anche interni alla stessa maggioranza, se dal punto di vista dei livelli di assistenza ai cittadini ogni giorno assistiamo a un taglio, come per il 118, anche per ciò che attiene la burocrazia, le graduatorie e la gestione economico-finanziaria si naviga a vista. Anzi, si sbatte. Purtroppo su questi temi, oltre che chiedere più attenzione, poco possiamo fare, non essendo ne giudici, né funzionari, tanto meno assessori. In questa fase storica determinante per il futuro del Molise – ha concluso Boccardo – grazie alle opportunità che saranno offerte dal Pnrr – siamo preoccupati sulla capacità di spendere presto e bene tutte le risorse messe a disposizione anche per il Molise. Noi cominciamo a perdere la speranza”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Museo dei Misteri di Campobasso

Giornate Fai d’autunno: ecco i luoghi aperti in Molise

La manifestazione di scena sabato 15 e domenica 16 ottobre CAMPOBASSO. tutto pronto per l’11esima edizione della Giornate FAI (Fondo Ambiente Italiano) d’Autunno. Sabato 15...