HomeNotiziePOLITICA & ATTUALITA'Bollette di luce e gas alle stelle. Il M5s: fondo straordinario per...

Bollette di luce e gas alle stelle. Il M5s: fondo straordinario per famiglie e imprese in difficoltà

La richiesta al governatore Toma contenuta in una mozione depositata in Consiglio regionale


CAMPOBASSO. Contrastare il vertiginoso aumento delle bollette energetiche e il caro trasporti istituendo un fondo straordinario, destinato ai nuclei familiari meno abbienti e alle piccole e medie imprese molisane. Questa la proposta contenuta in una mozione del M5s, depositata in Consiglio regionale.

Nel corso dell’ultimo trimestre le bollette di luce e gas sono aumentate in maniera esponenziale, con costi persino triplicati rispetto agli anni precedenti. A risentire maggiormente dei rincari, sono proprio le famiglie a basso reddito, ma anche imprese e artigiani. Molti di questi potrebbero essere addirittura costretti a chiudere le attività, se non si interviene mitigando l’impatto dell’aumento dei costi.

“Il quadro generale – hanno dichiarato i consiglieri pentastellati – parla di una vera e propria emergenza sociale, che rischia di far collassare il nostro tessuto economico, già alle prese con la mancanza di lavoro e con i costi delle materie prime lievitati alle stelle. Il Governo centrale vuole intervenire annullando gli oneri per la luce fino a 16KWh, nonché abbassando al 5% l’Iva sul consumo del gas per usi civici e industriali, fino a marzo 2022. Ma riteniamo che queste misure, sebbene opportune, non siano sufficienti per sostenere appieno le difficoltà dei consumatori e delle imprese molisane. In particolare se si sommano a questi problemi i minori guadagni dovuti all’emergenza sanitaria”.

“Non bisogna poi dimenticare l’innalzamento dell’inflazione al 3% per tutto il 2022, come rilevato dal Codacons. A questo punto, appare necessario e fondamentale intervenire con misure concrete da mettere in campo repentinamente anche a livello regionale. Quella di istituire un fondo straordinario appare la più percorribile. Per queste ragioni – hanno rimarcato ancora i consiglieri del M5s – chiediamo al presidente Donato Toma di trovare risorse in grado di ridurre il caro-vita, ripartendo i fondi da individuare con criteri di ordine reddituale. Ed ancora, di farsi portatore di questi problemi, già discussi in Conferenza Stato-Regioni e sui tavoli ministeriali competenti, in modo da trovare soluzioni che possano essere valutate a seconda delle differenti esigenze territoriali”.

“Appare evidente – hanno concluso – che in fatto di consumi di luce e gas il Molise, regione prevalentemente montuosa, non può essere paragonata ad altre dove oggettivamente c’è un minore impiego di energia, soprattutto per il riscaldamento in abitazione”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto! 

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Christian De Sica sold-out a Oratino: 550 biglietti ‘polverizzati’ per il...

Spettacolo comunque visibile - gratis - in piazza e fuori dall’area che ospita i posti a sedere ORATINO. Sold out a Oratino per lo spettacolo...