HomeEVIDENZAIncubo nucleare, pronto il piano del governo: in Molise mancano le squadre...

Incubo nucleare, pronto il piano del governo: in Molise mancano le squadre speciali di intervento

Convocata per domani una riunione della conferenza delle Regioni per fare il punto della situazione. Al momento non ci sono indicatori di rischio


ROMA/CAMPOBASSO. È stata convocata per domani 14 marzo la riunione della Conferenza delle Regioni per fare il punto della situazione e dare attuazione al piano del governo in caso di emergenza nucleare, su cui i governatori hanno già concesso il via libera.

Come riporta ‘Il Corriere della Sera’ esistono scorte di antidoti e farmaci a base di ioduro di potassio a disposizione del ministero della Salute. È stato, infatti, stabilito che le forniture previste in caso di difesa da attacchi bioterroristici possono essere utilizzate per eventuali interventi. Per questo la Salute ha già effettuato la ricognizione delle scorte e l’eventuale utilizzo.

In Molise, però, non sono presenti le squadre speciali di intervento.

Secondo il piano “in ogni Regione fatta eccezione per la Regione Molise e la Regione Umbria, esiste almeno un Comando dei Vigili del fuoco sede di una Squadra Speciale di intervento Nucleare e Radiologico, il cui personale ha conoscenze teoriche e pratiche e dispone di attrezzature e dispositivi di protezione individuale, nonché di formazione, requisiti tali che ne consentono l’impiego in condizioni di emergenza comportanti il rischio di superare i limiti di dose stabiliti dalla normativa per i soccorritori ordinari”.

Ma quali sono gli obiettivi del piano? “Definire e attuare le misure per la tutela della salute pubblica e delle produzioni, con particolare riguardo alle misure protettive e alle strategie di protezione dei cittadini, nonché i controlli delle filiere produttive e le restrizioni alla commercializzazione di prodotti agroalimentari;  assicurare l’informazione alla popolazione sull’evoluzione dell’evento e sui comportamenti da adottare; garantire l’assistenza ai cittadini italiani che si trovino nel Paese estero interessato da un’emergenza radiologica e nucleare”.

Più letti

Turismo da rilanciare: il Molise protagonista della ITB di Berlino

Dal 1966 la fiera rappresenta storicamente uno degli eventi più importanti per la promozione e la valorizzazione dei territori CAMPOBASSO. Turismo da rilanciare: il Molise...
spot_img
spot_img
spot_img