Corazza confermata consulente del capo dello Stato, Pazzagli chiamato a far parte della Deputazione di Storia Patria per la Toscana


CAMPOBASSO. Importanti riconoscimenti e nomine per i docenti dell’Università del Molise. Si tratta di Luisa Corazza (ordinario di Diritto del Lavoro al Dipartimento di Economia) Rocco Oliveto (vicedirettore del Dipartimento di Bioscienze e Territorio e ordinario di Sistemi di elaborazione delle informazioni) e Rossano Pazzagli (associato di Storia moderna e di Storia del Territorio e dell’Ambiente sempre al Dipartimento di Bioscienze e Territorio).

La professoressa Luisa Corazza (ordinario di Diritto del Lavoro presso il Dipartimento di Economia e Direttrice del Centro di Ricerca di Ateneo per le Aree interne e gli Appennini), è stata confermata dal capo dello Stato nell’incarico di consulente del presidente della Repubblica per le questioni di carattere sociale. Di tanto ha dato comunicazione al rettore il segretario generale della Presidenza della Repubblica Ugo Zampetti.

Rossano Pazzagli, docente di storia del territorio e dell’ambiente presso il Dipartimento di Bioscienze e Territorio, chiamato a far parte della Deputazione di Storia Patria per la Toscana. Firmato infatti dal ministro della Cultura Dario Franceschini, il decreto di nomina.
La Deputazione fu istituita come ente pubblico nel 1862 con lo scopo di promuovere gli studi regionali e quelli sulla storia generale d’Italia dal medio evo alla età contemporanea. I suoi membri sono docenti universitari e altri studiosi italiani e stranieri che siano noti nel campo degli studi storici con preminente riferimento alla storia toscana. Fin dalla sua origine la Deputazione cura la pubblicazione della rivista “Archivio Storico Italiano” e pubblica collane di volumi di documentazione e ricerca storica. La Deputazione ha anche il compito di controllare sull’intero ambito regionale la toponomastica di nuova istituzione.

La nomina di Pazzagli è legata al suo prolungato e riconosciuto impegno sulla storia della Toscana moderna e contemporanea, con particolare riferimento alla storia del territorio, dell’agricoltura e del paesaggio, su cui ha pubblicato numerosi libri e articoli contribuendo alla crescita della conoscenza storica della regione nell’ambito della storia nazionale ed europea.