Incontro a Larino promosso dal Comune per “scuotere l’immobilismo e l’abbandono della popolazione”


LARINO. ‘Diritto alla salute negato in Basso Molise’: questo il tema scelto per il convegno in programma sabato 23 aprile presso la sala Freda del Comune di Larino.

L’incontro è promosso dall’ente in collaborazione con il Tavolo Tecnico Scientifico Permanente in materia di sanità.

Aprirà i lavori, il coordinatore del Tavolo Paolo Santoianni che avrà funzione di moderatore. Interverranno: il dindaco di Larino Giuseppe Puchetti, Nicola Felice, Comitato San Timoteo, il vescovo della Diocesi di Termoli- Larino monsignor Gianfranco De Luca, Giovina Vincelli, il sindaco di Termoli Francesco Roberti, il sindaco di Casacalenda Sabrina Lallitto, Carolina Mancini (componente del comitato per la difesa dell’ospedale Vietri di Larino) e Guerino Trivisonno.

Dopo vari incontri tra i componenti del Tavolo Tecnico, si è deciso organizzare l’evento per far sintesi di quanto esaminato e trattato in materia di sanità nel Basso Molise. L’ incontro ha l’obiettivo di scuotere l’immobilismo e l’abbandono della popolazione basso molisana in materia di sanità pubblica in una regione che non riesce a garantire neanche i livelli minimi di assistenza, dove gli ospedali pubblici vengono smantellati lasciando i cittadini in una situazione di crisi sanitaria che non permette loro di curarsi. Prevenzione, attività di ottimizzazione delle risorse, sviluppo della medicina territoriale e telemedicina saranno i temi presi in considerazione e volti a sperimentare e a dare un giusto ruolo all’intervento immediato per impedire la mancanza di risposta alla domanda di servizi sanitari pubblici. Ora più che mai si pone l’urgenza di coesione e di collaborazione per la riqualificazione di tutte le strutture sanitarie preposte alla tutela della salute pubblica.