I volontari distribuiranno fiori e i cioccolatini. Domani e domenica stand informativi in diversi comuni della provincia

ISERNIA. L’Aido, associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule, torna in piazza dopo due anni di stop a causa della pandemia e lo fa per celebrare tutte le mamme.

Domani e dopodomani, sabato 7 e domenica 8 maggio, i volontari della sezione provinciale di Isernia allestiranno stand informativi in diversi comuni del territorio, per sensibilizzare la popolazione sul tema della donazione di organi.

“Ogni anno migliaia di persone vengono salvate grazie a un trapianto – ha spiegato Rita Viscovo, presidente provinciale Aido di Isernia -, ma le liste di attesa sono ancora molto lunghe. Circa 8mila pazienti hanno bisogno di un organo compatibile e la disponibilità è limitata. Nell’attesa solo alcuni potranno arrivare al trapianto e allora la donazione di organi, tessuti e cellule dopo la morte è un gesto di responsabilità civile perché può salvare la vita a coloro che non hanno altra possibilità di sopravvivenza”.

In questa due giorni l’associazione fornirà ai cittadini informazioni, raccoglierà le dichiarazioni di volontà e donerà una rosa che simboleggia la rinascita della vita.

Attraverso i fondi raccolti sarà possibile poi promuovere nuove campagne di diffusione della cultura della donazione.

I volontari Aido saranno presenti:

A Isernia:

Sabato 7 maggio, dalle ore 10 alle ore 18,00 ingresso Supermercato Tigre in via S. Ippolito

Domenica 8 maggio, dalle ore 9,30 alle ore 13,30 piazza Giustino D’Uva, piazza Achille Palmerini, nei pressi della Chiesa San Giuseppe Lavoratore a San Lazzaro e Centro commerciale In Piazza, viale dei Pentri – località Nunziatella

A Venafro:
Domenica 8 maggio dalle ore 9 alle ore 13 nei pressi della farmacia del Corso Campano

A Macchiagodena:

Domenica 8 maggio dalle ore 9 alle ore 13 piazza Ottavio De Salvio

A Macchia D’Isernia:

Domenica 8 maggio dalle ore 11 alle ore 13 piazza antistante la chiesa.

I volontari saranno lieti di offrire i cioccolatini donati dall’azienda Dolceamaro di Claudio Papa, che da anni sostiene l’associazione AIDO e ne condivide le finalità solidaristiche.