HomeNotizieCRONACAOmicidio Romina, l'ex compagno rimane in silenzio davanti al gip

Omicidio Romina, l’ex compagno rimane in silenzio davanti al gip

Si è concluso l’interrogatorio di Pietro Ialongo, accusato dell’assassinio della 36enne di Cerro al Volturno. In serata la decisione in merito alla convalida dell’arresto


LATINA/ISERNIA. Ha scelto di non rispondere alle domande del gip del tribunale di Latina Pietro Ialongo, il 38enne accusato dell’omicidio dell’ex fidanzata Romina De Cesare, 36enne di Cerro al Volturno.

L’uomo, assistito dal legale Vincenzo Mercolino di Isernia, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Il giudice Giuseppe Cairo si è riservato sulla convalida dell’arresto, decisione che potrebbe arrivare già nelle prossime ore.

L’udienza di convalida si è tenuta in carcere a Latina. Come riferito dal Corriere della Sera, la difesa di Ialongo ha sollevato eccezioni sulle modalità con cui si è arrivati alla prima confessione.

“In quei primi momenti – ha detto Mercolino – il mio assistito non era certamente in grado di sostenere un interrogatorio, che si è svolto senza nemmeno avvisare i familiari. Ialongo era nudo, scalzo, digiuno: una situazione che va ad inficiare non tanto il ricordo, quanto la consapevolezza dell’importanza delle dichiarazioni rese in quel momento”.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Attraverso il Molise, trekking e ciaspolate sulla neve per una settimana...

Come sempre un programma ricco di eventi CAMPOBASS/ISERNIA. Oltre alla ciaspolata serale con cena in rifugio e a quelle di giorno con un caloroso brindisi...