HomeNotizieCRONACAControlli alla movida, scatta il Daspo: per un anno divieto di accesso...

Controlli alla movida, scatta il Daspo: per un anno divieto di accesso a bar e locali notturni

Il provvedimento emesso dal questore di Campobasso ed eseguito dai carabinieri di Bojano, dopo i controlli degli ultimi giorni. Sanzioni ai gestori dei night


CAMPOBASSO. Controlli alla movida, sanzionate due attività ed emesso un procedimento di Daspo urbano.

Questo il bilancio dei controlli disposti dal Comando Compagnia Carabinieri e svolti a Bojano dai militari della compagnia, nel primo week-end di ripresa delle manifestazioni primaverili.

Il must ‘Stop stragi di giovani’ è stato il focus dei controlli, incentrati per lo più nel capoluogo matesino e nei locali frequentati da giovani e giovanissimi, che dopo aver trascorso la serata fanno rientro verso casa e spesso si pongono alla guida in condizioni psicofisiche non idonee. Recenti episodi su cui si era concentrata l’attenzione dei militari dell’Arma di Via Croce, avevano fatto luce su aggressioni e pestaggi avvenuti nelle immediate vicinanze di alcuni locali che abbassano la serranda a notte inoltrata, con la denuncia degli autori.

Per uno di loro, proprio nel pomeriggio di venerdì è scattato il divieto di accesso ai pubblici esercizi o ai locali di pubblico trattenimento, (una sorta di Daspo urbano), previsto dal D.L. 14/2017 e voluto dall’allora Ministro degli Interni per alzare il tiro in ambito di contesti urbani nei confronti di soggetti dall’indole violenta autori di risse e spaccio, provvedimento poco utilizzato e rilanciato nel 2020 a seguito dell’omicidio di Willy Monteiro.

Il giovane destinatario del provvedimento, emesso dal Questore di Campobasso, per la durata di un anno non potrà frequentare né tanto meno stazionare nelle immediate vicinanze di una serie di bar e locali serali di Bojano e la violazione comporterà fattispecie di natura penale. In contemporanea, una importante operazione di vigilanza e contrasto del lavoro sommerso e delle norme sanitarie è stata svolta congiuntamente al Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro e Nas Campobasso che hanno effettuato controlli all’intero di tre night dell’area matesina.

All’esito delle attività ispettive sono emerse gravi violazioni in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro ex D.Lgs. 81/2008 (mancanza predisposizione D.V.R. e mancata revisione estintori) che hanno comportato la sospensione dell’attività per uno dei tre locali e la segnalazione all’autorità giudiziaria del gestore. Costanza del controllo sono state elevate sanzioni di natura amministrativa per un importo complessivo di euro 16.500 euro dovute a carenze strutturali ed igieniche, ovvero irregolarità in materia di normativa sanitaria per le quali il Nas inoltrerà segnalazione al Sian (Servizi Igiene Alimenti e Nutrizione).

Nel corso dell’intero servizio, le otto pattuglie impiegate hanno proceduto al controllo di 29 veicoli e 79 persone, per una delle quali si è reso necessario procedere a rilievi fotosegnaletici, attesa la mancanza di documenti di identità e la nazionalità straniera. Al termine delle procedure di identificazione la giovanissima è stata segnalata per le norme che regolano il soggiorno e invitata a regolarizzare la sua posizione sul territorio nazionale. Quattro le perquisizioni personali e veicolari eseguiti a carico di giovani controllati nel corso del servizio e noti quali assuntori di sostanze stupefacenti. Il Comando Compagnia di Bojano, assicura che la guardia non sarà abbassata con analoghi servizi di controllo del territorio nei week-end prossimi e nell’intero periodo estivo. Per i giovani l’invito rimane quello di un divertimento consapevole.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Poste, ecco ‘Il libro dei francobolli’: ci sono anche Venafro e...

La raccolta è disponibile negli uffici con sportello filatelico di Campobasso, Isernia e Termoli CAMPOBASSO/ISERNIA. È disponibile anche negli uffici postali con sportello filatelico di...