HomeNotiziePOLITICA & ATTUALITA'Marinerie, diktat al Governo: subito le risposte o si ferma la pesca...

Marinerie, diktat al Governo: subito le risposte o si ferma la pesca di mezza Italia

Le richieste il prezzo del gasolio a non più di 50 centesimi, cassa integrazione e fermo biologico facoltativo di emergenza


TERMOLI. Caro gasolio e ammortizzatori sociali, le marinerie di mezza Italia minacciano la serrata.

“Se entro 15 giorni non dovessero arrivare dal Governo le risposte chieste con un documento ufficiale sottoscritto oggi, le marinerie procederanno allo stop totale definitivo della attività e ai licenziamenti”.

Lo fa sapere Paola Marinucci, presidente dell’associazione Armatori Pesca Molise, da Pescara dove si è conclusa l’assemblea coordinata dal Presidente della Marineria Italiana Francesco Calderoni e dal Presidente dell’Associazione Armatori di Pescara Francesco Scordella.

Nel documento, i cui effetti interessano oltre 32mila imbarcati e 14mila imbarcazioni le richieste: costo del gasolio massimo a 50 centesimi, fermo biologico facoltativo di emergenza, attivazione della cassa integrazione straordinaria o retroattiva dal primo gennaio 2022, per gli imbarcati e blocco dei mutui per un anno per armatori e marittimi.

“Il settore è al collasso – evidenzia Marinucci – e tante sono le problematiche che ci riguardano, a cominciare dal caro gasolio e dal mancato pagamento del fermo biologico, nonché dalla mancanza degli aiuti promessi”.

Le marinerie che aderiscono all’iniziativa e che minacciano lo stop della pesca e i licenziamenti sono, oltre a quella di Termoli, Pescara, Trani, Mola di Bari, Gaeta, Manfredonia, Monopoli Molfetta, Ortona, Ancona, Vasto, Civitanova Marche, Fano, Porto San Giorgio, Giulianova, Fiumicino, Anzio, Civitavecchia, Rimini, Calabria. 

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

A Montenero il primo Bau Day: giornata dedicata agli amici a...

In programma sabato 3 dicembre a partire dalle ore 10 MONTENERO DI BISACCIA. L’Amministrazione comunale di Montenero Di Bisaccia è lieta di annunciare l’imminente arrivo...