HomeEVIDENZAMolise, cambia la legge elettorale: soglia di sbarramento al 5 per cento,...

Molise, cambia la legge elettorale: soglia di sbarramento al 5 per cento, fuori i ‘cespugli’ dal Consiglio regionale

Blitz del centrodestra. I Cinque Stelle non partecipano al voto, Fanelli grida al delitto della democrazia


CAMPOBASSO. Blitz della maggioranza in Consiglio regionale. Intorno alle 20 di stasera il centrodestra, nel corso della discussione sulla proposta di legge regionale n. 188, di iniziativa della Giunta regionale, concernente ‘Disposizioni collegate alla manovra di bilancio 2022-2024 in materia di entrate e spese. Modificazioni e integrazioni di leggi regionali’, ha presentato una modifica alla legge elettorale che introdurrebbe una soglia di sbarramento al 5 per cento, rispetto al 3 per cento esistente.

Un provvedimento che, una volta approvato, farebbe fuori più di qualche lista o partitino dal Consiglio regionale e che ha provocato la presa di posizione, immediata, della capogruppo del Pd Micaela Fanelli. La consigliera Dem ha condannato la proposta nel metodo e nel merito, visto che la proposta è arrivata come un’autentica sorpresa. La Fanelli ha subito annunciato voto contrario e parlato di “una delle pagine più brutte della storia della legislatura”.

Andrea Greco, capogruppo pentastellato, ha evidenziato di non condividere il metodo in quanto  l’emendamento è arrivato all’interno di una norma in cui si comprende di tutto di più. Il M5S, ha detto Greco, sarebbe quello che più si gioverebbe dello sbarramento al 5 per cento, che a suo avviso sarà quello che si adotterà a  livello nazionale.

“Se ci fossimo confrontati in commissione si poteva ragionare, ma  non possiamo partecipare alla votazione, visto che si arriva in aula all’ultimo momento con una proposta del genere senza alcun confronto”. Di qui l’abbandono dell’aula, che di fatto consente più agevolmente alla maggioranza di portare a casa il risultato.

Fanelli resta invece in aula e parla di “ciliegina sulla torta, delitto alla democrazia perfetto, maggioranza completamente fuori strada”.

La modifica alla legge elettorale passa con 13 voti favorevoli e 2 contrari. Tra i sì anche quello di Michele Iorio, che ha sottolineato come l’emendamento in questione porterà dei benefici, pur auspicando una riforma complessiva della legge che introduca magari anche il ballottaggio.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Educazione al linguaggio, siglata l’intesa per garantire il rispetto della differenza...

Il protocollo è stato firmato dall’Ordine dei Giornalisti, Corecom e dalla consigliera di parità CAMPOBASSO. Promuovere una comunicazione che rispetti in maniera sempre più significativa...