HomeNotiziePOLITICA & ATTUALITA'Allarme inquinamento nella piana di Venafro, Testamento sollecita il ministro: “Servono risposte”

Allarme inquinamento nella piana di Venafro, Testamento sollecita il ministro: “Servono risposte”

A Cingolani la richiesta di conoscere gli esiti dell’attività di monitoraggio


VENAFRO. “Quali sono gli esiti delle attività di  monitoraggio dell’aria e caratterizzazione delle polveri svolto da Ispra, Arpa Molise e Arpa Emilia Romagna?”   A chiederlo è Rosa Alba Testamento, portavoce molisana di Alternativa alla Camera dei Deputati. 

“Il ministro Cingolani – scrive – verifichi lo stato dell’arte del lavoro di analisi delle emissioni inquinanti presenti nella Piana di Venafro e acquisisca rapidamente informazioni precise e dettagliate circa gli esiti delle operazioni di monitoraggio della qualità dell’aria e di caratterizzazione delle polveri  svolte nei mesi scorsi da Ispra, Arpa Molise e Arpa Emilia Romagna. Inoltre, in relazione a tali esiti, chiarisca quali interventi vuole adottare per l’abbattimento dell’inquinamento atmosferico nell’area e, soprattutto, se ha intenzione di incrementare i 5 milioni di euro che,  in riscontro a una mia precedente interrogazione, si era già dichiarato disponibile a impegnare nella vicenda attraverso lo strumento dell’accordo di programma con la Regione Molise.

Considerato – continua la portavoce – che le attività di monitoraggio dell’aria condotte da Ispra, Arpa Molise e Arpa Emilia Romagna, propedeutiche alla individuazione e adozione degli interventi ambientali  più idonei a beneficio dei territori coinvolti, dovevano essere attuate in sinergia con la competente direzione generale del Ministero, è doveroso che il Ministro Cingolani interrompa il preoccupante e ingiustificato silenzio che aleggia sulla vicenda, soprattutto perché – prosegue  – i dati del PM10 e PM2,5 sono stati fortemente critici anche nel 2021 e  quest’anno la centralina Venafro 2 per il PM10 ha fatto già registrare ben 27 superamenti dei valori limite giornalieri previsti dalla normativa vigente, mentre quella  Venafro 1 si attesta finora su 12 rilevazioni eccedenti. I venafrani vogliono risposte e non sono più disposti ad attendere”.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Vent’anni senza Giovanni Cinelli: Villa Artemide ospita le sue opere

A curare la mostra del pittore la figlia Aurora ISERNIA. Inaugurata ieri, fino al 15 gennaio, si svolgerà a Frosolone presso Villa Artemide, sede dell'Esposizione...