HomeNotiziePOLITICA & ATTUALITA'Viabilità, i fondi del Lotto Zero per riaprire il viadotto Sente: si...

Viabilità, i fondi del Lotto Zero per riaprire il viadotto Sente: si rinnova la proposta del Pcl

Dura la presa di posizione all’indomani dell’esito delle analisi dell’Anas in merito alla sicurezza del ponte: “Epilogo scandaloso dopo quattro anni di inerzie ingiustificabili”


ISERNIA. Utilizzare i fondi del Lotto Zero per gli interventi necessari a riaprire al transito il viadotto Sente. Lo aveva proposto quattro anni fa e torna a proporlo oggi il Pcl all’indomani della presentazione della relazione dell’Anas sullo stato del ponte, che non potrà essere riaperto, in quanto non sussistono le condizioni di sicurezza necessarie.

“Oggi – tuona il coordinatore del Pcl Tiziano Di Clemente – a distanza di ben quattro anni che cosa viene fuori dalla riunione tra sindaci, il presidente della Provincia Ricci e Anas? Le stesse cose che già si sapevano da anni ma con una novità, cioè che per l’Anas non prevede neanche un euro.

Ovviamente a questo epilogo scandaloso, dopo quattro anni di inerzie ingiustificabili e di chiacchiere inconcludenti dall’amministrazione Coia a quella di Ricci, dall’Anas a ai sindaci della zona, si è passati solo dalla farsa alla tragedia. Ed ovviamente va aggiunta la responsabilità delle varie Giunte provinciali precedenti a quella di Coia e Ricci e degli stessi sindaci, che per cinquant’anni non hanno fatto nulla circa la dovuta manutenzione attese le condizioni attuali del viadotto”.

Tornando al 2018, Di Clemente ricorda che “nel corso del nostro scontro con la Giunta Coia, a fronte della negazione dei 40 milioni per l’utilissimo e vitale Viadotto Sente-Longo avevamo posto l’esempio paradossale dello sperpero degli ingenti fondi Anas che la Provincia stessa aveva avallato per l’inutile  e dannoso Lotto Zero. Atteso che quei fondi ingenti erano (e sono) riprogrammabili, quali ‘rappresentanti istituzionali locali del territorio’ lor signori avrebbero potuto e dovuto fare una elementare rivendicazione al Ministro competente: la riprogrammazione dei fondi ingenti dell’inutile e dannoso lotto zero stornandoli sulle opere utili per la nostra viabilità provinciale-statale, tra cui senza dubbio il viadotto Sente.

Insomma: non sprecare ingenti fondi per opere inutili e dannose, mentre i ponti sono a rischio crollo! Questa la proposta del Pcl all’epoca. Sicché né la Giunta Coia né l’amministrazione  Ricci, né alcuno dei sindaci attuali e passati di Agnone e della zona hanno mai avanzato questa elementare rivendicazione che da quattro anni or sono avrebbe potuto evitare l’attuale pugno di mosche che rinvia la soluzione sine die.

In ogni caso atteso che, come si dice è meglio tardi che mai, per evitare ulteriori perdite di tempo di fronte alla negazione di risorse, rinnoviamo questa nostra proposta, come del resto lo stesso Comitato No Lotto Zero da tempo sta sostenendo, all’attenzione della Provincia e dei sindaci, che potranno e dovranno in tal senso attivarsi immediatamente presso il Ministero competente, atteso che i semplici piagnistei rassegnati non hanno mai risolto nulla”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Isernia, passaggio di consegne alla guida dell’Inner Wheel

I ringraziamenti alla presidente uscente Eleonora Olivieri Trabucco e gli auguri alla neo eletta al vertice per l’anno sociale 2022-2023 Franca Piersimoni Raddi ISERNIA. Come...