Successo per la manifestazione clou del quinto evento di avvicinamento al 14esimo festival nazionale dei Borghi più belli d’Italia. Gli alunni provenienti da tutto il Molise hanno impersonato le famiglie feudali per far rivivere il passaggio di Carlo III di Borbone in paese. GUARDA LA FOTOGALLERY


FORNELLI. Sono arrivati da ogni angolo del Molise per tornare indietro nel tempo e far riviere il passaggio di Carlo III di Borbone in paese, avvenuto nel 1750.

Grande successo per la rievocazione storica, manifestazione clou del quinto evento di avvicinamento al 14esimo festival nazionale dei Borghi più belli d’Italia ospitato oggi a Fornelli.

Gli alunni di Acquaviva d’ Isernia, Castel San Vincenzo, Cerro al Volturno, Colli a Volturno, Longano, Macchia d’ Isernia, Macchia Valfortore, Montaquila, Monacilioni, Montenero Val Cocchiara, Montorio nei Frentani, Pietracatella, Pizzone, Riccia, Rionero Sannitico, Rocchetta al Volturno, Sant’ Agapito, Sant’ Elia a Pianisi, San Salvo, Scapoli e Vasto hanno indossato gli abiti delle famiglie feudali delle rispettive comunità, con al seguito le parti sociali del tempo: contado, clero ed esercito.

Alcuni degli alunni protagonisti

La rievocazione si è svolta in occasione della Giornata mondiale della Biodiversità, a conclusione del progetto ‘20 azioni concrete per la biodiversità’.

La consegna simbolica al ‘Re Carlo III di Borbone’ dei prodotti della terra, ottenuti con gli antichi sistemi di coltivazione e allevamento, è stato proprio un invito a riscoprire tecniche alternative e non invasive nell’utilizzo del territorio, in un contesto mondiale e globale sempre più provato dall’azione umana e sempre più bisognoso di cura e rispetto.

Ospite d’onore dell’evento di Fornelli è stata la senatrice Michela Montevecchi, segretario della Presidenza del Senato della Repubblica e membro della Commissione Istruzione pubblica – Beni Culturali.

GUARDA LA FOTOGALLERY