HomeNotizieCRONACAIsernia: furto alla libreria Della Corte, rubato il registratore di cassa

Isernia: furto alla libreria Della Corte, rubato il registratore di cassa

Il tiretto, contenente poche centinaia di euro, è stato tagliato con delle forbici. I ladri sono entrati dal retro, passando per una strettissima finestra a vasistas. Indaga la polizia


ISERNIA. Furto alle 7 del mattino di stamani alla libreria Della Corte di Isernia. I proprietari sono stati svegliati dal suono dell’allarme e uno di essi, nel giro di pochi minuti, si è recato subito sul posto per vedere cosa fosse accaduto. Una volta all’interno l’amara sorpresa: il registratore di cassa era stato asportato in maniera rudimentale, con il tiretto contenente i soldi tagliato via con delle forbici, trovate all’interno dai ladri e sparite a loro volta. Allertata subito la polizia, giunta sul posto per le indagini di rito.

Magro il bottino, di circa 300 euro. Intatto il resto del locale. Secondo le prime ricostruzioni, i ladri sono entrati passando dal retro della nota libreria di corso Risorgimento, passando per una finestra lasciata aperta a vasistas dalla proprietaria per non far surriscaldare troppo il locale a causa del gran caldo fuori stagione degli ultimi giorni.

Strettissimo lo spazio attraverso il quale chi ha agito è riuscito ad entrare: si pensa addirittura a ragazzini o a qualcuno con corporatura piccola e particolarmente ‘snodabile’. Una volta dentro, tra l’altro, il ladro è ‘atterrato’ senza smuovere nulla: sotto la finestra, che dà sul magazzino retrostante il locale principale, ci sono scaffali con la cancelleria, ma nulla è stato toccato. E la finestra è stata lasciata nella stessa posizione anche quando i soliti ignoti sono andati via. Quasi come se non fosse proprio stata aperta, ma lasciata a vasistas così com’era.

Sorprende inoltre l’orario di azione: le 7 del mattino, in pieno giorno, non rappresentano certo un momento che facilita furti o altre azioni illecite, peraltro prendendo di mira un’attività che non conserva certo quantità considerevoli di denaro in cassa.

Un’irruzione ‘mordi e fuggi’, insomma: pochi i danni (è stata soltanto tagliata la zanzariera che copriva la finestra), ma quel che colpisce è l’audacia del gesto, a dimostrazione che la sicurezza a Isernia è un tema ormai diventato centrale nell’agenda politica.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

‘Natale in città’, acceso l’albero. Nel Presepe i simboli della pace

Tutti gli appuntamenti del cartellone delle iniziative organizzato dall’Amministrazione comunale di Campobasso CAMPOBASSO. ‘Natale in città’, acceso l’albero di Natale allestito in piazza Vittorio Emanuele,...