HomeNotizieCULTURA & SPETTACOLICorpus Domini grandi firme. Gravina: “Polemiche senza senso”

Corpus Domini grandi firme. Gravina: “Polemiche senza senso”

Ora è ufficiale: Mario Biondi (costo 5 euro) e Litfiba (10 euro) si esibiranno a Selvapiana rispettivamente sabato 18 e domenica 19 giugno. Ci saranno anche Joe Barbieri e l’Orchestraccia. Il sindaco: “Abbiamo dato più scelte possibili per far godere appieno la città della sua festa”


di Maurizio Cavaliere

CAMPOBASSO. La ‘merce’ di valore, che nel mondo attuale viene sempre più identificata con quello che si ‘vende’ e attira di più, si paga. E’ questa in sostanza la motivazione che c’è dietro alla decisione di ‘tassare’ il popolo molisano del Corpus Domini con una piccola offerta: 5 euro per assistere al concerto di Mario Biondi la sera del 18 giugno, 10 per vedere i Litfiba la sera successiva, quella che conclude in bellezza i festeggiamenti della più nota e partecipata festa popolare e religiosa in terra molisana.

Oggi pomeriggio, il sindaco Roberto Gravina, in compagnia del presidente della Commissione Cultura in Comune Nicola Giannantonio, del consigliere ‘grillino’ Agostino Vinciguerra, in sostituzione dell’assessore Paola Felice, e del presidente dell’Associazione Misteri e Tradizioni Liberato Teberino ha presentato il più ricco cartellone del Festival dei Misteri che si sia mai visto in città, quet’anno con il patrocinio gratuito del Ministero della Cultura.

Confermati tutti i grandi nomi (e anche il concerto di Elisa a luglio).

Al sindaco non sono andate giù, le polemiche di alcuni cittadini proprio sulla decisione di far contribuire il popolo con i due concerti principali a pagamento: “Non le ho capite – ha detto in apertura di conferenza stampa. Cinque euro per Biondi e 10 per i Litfiba sono somme alla portata di tutti (il costo dei biglietti comprende anche i diritti di prevendita, ndr) che corrispondono al nostro desiderio di dare più occasioni possibili per godere appieno di un appuntamento come il Corpus Domini anche in termini di ripresa della socialità e dei grandi eventi musicali, dopo due anni. Infatti, per tutte le serate dal 16 al 19, sono stati previsti appuntamenti musicali sia in centro, gratuiti, sul palco che verrà allestito in Piazza della Vittoria, e sia nell’area eventi che verrà allestita nella zona di Selvapiana (zona parcheggio destinata solitamente alle tifoserie avversarie, ndr), dove si svolgeranno, invece, i due concerti a pagamento. L’idea – ha proseguito – è di offrire quante più possibilità di scelta, opzioni diverse e di qualità, per chi vuole vivere il centro tutte le sere, rendendo al contempo ancora più attrattiva la nostra città e con essa il Festival dei Misteri con le esibizioni di artisti di livello nazionale e internazionale. Insomma, abbiamo lavorato per rendere Campobasso, con i Misteri del Di Zinno, ancora più appetibile come destinazione per i giorni del Corpus Domini”.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Natale in Vaticano, dal Molise una campana e la musica degli...

Si è svolta alla presenza di Papa Francesco, la cerimonia di inaugurazione dell'albero e del presepe in piazza San Pietro SCAPOLI/AGNONE. Il Molise protagonista con...