HomeNotizieSPORTVastogirardi, Di Lucente: saremo ancora più... molisani

Vastogirardi, Di Lucente: saremo ancora più… molisani

Il presidente pronto a collaborare con due scuole calcio di Termoli e Campobasso per la juniores. La prima squadra? Non mi serve un gestore come allenatore”.


Momento di riflessione a Vastogirardi. Conquistata la salvezza, ottenuto il diritto a giocare il quarto campionato di fila in serie D (un piccolo miracolo) e salutato mister Fabio Prosperi che scende di altitudine per salire di categoria a Campobasso, la società altomolisana è pronta a sondare il mercato innanzitutto per individuare la nuova guida tecnica.

“Sarà un allenatore di nuova generazione, capace di tirare fuori il meglio dai nostri giovani, non ci serve un gestore” ci ha detto patron Andrea Di Lucente.

Tra meno di un mese è fissata la scadenza per formalizzare l’iscrizione, intanto il presidente spiega che “Giorgio Marinucci Palermo non sarà il nuovo diesse del club. Abbiamo un rapporto di grande stima e amicizia e lui mi sta consigliando alcuni profili che, alle voci allenatore e direttore sportivo, potrebbero fare al caso nostro. Chi verrà dopo Prosperi dovrà essere consapevole del fatto che Vastogirardi non è una piazza facile, ma nello stesso tempo può rappresentare un grande trampolino di lancio, come è accaduto con Prosperi e anche con alcuni calciatori, pensiamo al nostro ex Merkaj (ora all’Entella, ndr) che sta per essere ceduto per un milione di euro (piace molto al Modena ma anche a Bari, Como e Pisa, ndr)”.

Primo step per la nuova stagione: il budget da investire che non sarà superiore a quello investito nel recente passato.

La novità più importante per ora riguarda la formazione juniores. Di Lucente tornerà al progetto che gli sta più a cuore: quello di una squadra, tecnici compresi, interamente molisana. Tentò l’esperimento con la San Leucio due anni fa, poi quest’anno il ‘passaggio’ in Campania e ora di nuovo… Molise. “Abbiamo avviato un discorso importante con due note scuole calcio di Campobasso e di Termoli. Questa sarà la nuova strada da percorrere” conclude. Più attenzione al territorio e la speranza che prima o poi possa nascere una collaborazione, proficua per entrambe le società, anche con il Campobasso.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

San Massimo, un’estate per provare a uscire dal letargo

Da domani al 30 agosto il Comune ha organizzato in paese e a Campitello Matese una serie di eventi per attirare i turisti. L'idea...