HomeNotiziePOLITICA & ATTUALITA'Magnastoria a Isernia, 'no' a bottiglie di vetro e lattine: scattano i...

Magnastoria a Isernia, ‘no’ a bottiglie di vetro e lattine: scattano i divieti

Il sindaco Castrataro ha firmato un’apposita ordinanza in vista dell’evento di domani. Multe fino a 500 euro per chi non rispetta le regole


ISERNIA. È iniziato il conto alla rovescia per Magnastoria, la megatavolata che domani sera, 24 giugno, prenderà forma nel centro storico di Isernia grazie all’iniziativa del cartello PreistorIs.

Una manifestazione che richiamerà tantissime persone nel cuore del capoluogo e, per garantire massima sicurezza, il sindaco Piero Castrataro ha firmato un’apposita ordinanza, con una serie di regole da rispettare.

Il provvedimento prevede che nel centro storico (lungo l’intero percorso di Corso Marcelli, nelle piazze Carducci, Celestino V, X settembre, A. D’Isernia, Annunziata, Trento e Trieste, Marconi, Purgatorio, S. Maria Assunta, Volta e Pio X ed in tutte le traverse) è vietata “la vendita di alcolici ed altre bevande in vetro e lattine dalle ore 18 del giorno 24 giugno e fino alle ore 02.00 del giorno successivo, per le attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, anche in forma ambulante, per i distributori automatici, per gli esercenti dei pubblici esercizi, per i titolari degli esercizi di vicinato, per le medie strutture di vendita, per gli esercenti di vendita al dettaglio su area pubblica e privata, per i laboratori artigianali alimentari con annessa attività di vendita di bevande, nonché per gli operatori professionali e non professionali che esercitano attività di vendita e somministrazione su aree pubbliche anche a carattere temporaneo, per gli espositori artigianali, salvo che il consumo nei contenitori di vetro e/o latta avvenga all’interno dei locali e /o delle aree del pubblico esercizio regolarmente autorizzate”.

Non solo. “È vietato portare a seguito – si legge ancora nell’ordinanza – da parte di chiunque, bibite in bottiglie di vetro e/o lattine acquistate al di fuori dell’area perimetrata dalle vie suindicate in cui vige il divieto di vendita, o precedentemente agli orari indicati. Nello stesso periodo è vietata la somministrazione di alimenti effettuata mediante chioschi, automezzi ed altre attrezzature ambulanti”.

Multe salate per chi non rispetta le regole. Le sanzioni, come previsto dall’ordinanza, vanno da 25 a 500 euro.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Isernia, passaggio di consegne alla guida dell’Inner Wheel

I ringraziamenti alla presidente uscente Eleonora Olivieri Trabucco e gli auguri alla neo eletta al vertice per l’anno sociale 2022-2023 Franca Piersimoni Raddi ISERNIA. Come...